Motociclismo

Educazione Stradale a “Mondo in moto” di Lurano

 Grande successo di pubblico per la manifestazione di promozione della sicurezza  “Mondo in Moto” tenutasi a Lurano lo scorso 1° Maggio. Il Dipartimento di Educazione Stradale FMI ha preso parte all’evento, assieme al Comitato Regionale Lombardia, con un’importante attività di sensibilizzazione alla sicurezza stradale.

I Formatori Federali hanno allestito  uno spazio dedicato alla prevenzione dell’incidentalità, utilizzando simulatore di guida, test del campo visivo e caschi incidentati da mostrare ai presenti. Tante le informazioni date ai motociclisti sulle tecniche di guida difensiva, sulle normative inerenti la sicurezza e sui limiti dovuti al consumo di sostanze psicotrope. La dimostrazione pratica  delle conseguenze dell’abuso di alcool è stata effettuata facendo eseguire ai presenti semplici esercizi con indosso un paio di occhiali che simulano lo stato di ebrezza.

Interessante l’incontro tenutosi nel pomeriggio, nella splendida cornice di una antica chiesetta sconsacrata, dove il Referente del Veneto, Luigi Faraon, ha parlato dell’importanza di una guida responsabile per salvaguardare la propria e l’altrui incolumità. Faraon, portando i risultati ottenuti dai partecipanti con il test dei tempi di reazione al mattino, ha evidenziato le tragiche conseguenze di un comportamento scorretto alla guida. Particolarmente coinvolgente la testimonianza di un genitore che ha raccontato la situazione del proprio figlio dopo un incidente stradale.  La toccante storia del giovane ha rappresentato al meglio il senso del lavoro della FMI e di tutti gli organizzatori dell’evento, per promuovere la cultura della responsabilità e della sicurezza alla guida.

Si ringrazia per la riuscita dell’intervento il Presidente del Comitato Regionale Lombardia Ivan Bidorini, il “XV Custom Club” di Cesano Maderno, il Referente del Veneto per l’educazione stradale Luigi Faraon e il Formatore Lucio Agnoletti.