Fuoristrada

C.I. Trial Outdoor – A Berceto Grattarola si laurea ancora campione

Corre l’anno 2012 e Matteo Grattarola (Gas Gas) si prende tutto, e non solo in Italia. Campione Italiano Trial Indoor, Hard Trial e Trial Outdoor e, tanto per gradire, Campione Europeo.

Oggi Matteo fa sua sia la gara sia come detto il Campionato, in una prova che, strutturata con zone non impossibili, alcune sul fattibilissimo altre insidiose,  su di un terreno che pretendeva rispetto, ha vinto entrambe le manche di giornata per i piloti partecipanti al TR1. Al primo giro il fattore tempo condizionava il finale di “giro” che alle due prove indoor, la 14^ e 15^, raggiungeva livelli di parossismo infatti tutti pagavano punti di tempo. Matteo pur prendendone due, aveva un tale vantaggio sul secondo, un eccellente Daniele Maurino (Ossa) e sul terzo Fabio Lenzi (Beta) che non se ne preoccupava e cosi sin dal primo giro era Campione Italiano 2012 Trial Outdoor.

Bella gara anche per il già citato Daniele Maurino, che chiudeva a ventuno punti vicinissimo alla coppia Iolitta/Lenzi a pari punteggio con ventiquattro penalità al 3° posto.

Altro “giro” altra corsa, ma il primo era sempre Grattarola, il secondo cambiava nome e diventava Francesco Iolitta, terzo Lenzi mentre Maurino cedeva al quarto posto in una classifica comunque molto “corta” 14 piedi il primo 25 piedi il quarto.

La classifica generale, infine, ribaltava in un attimo tutto e, così, dopo gli scarti primo era Matteo Grattarola (Gas Gas) con 203 punti, secondo Daniele Maurino (Ossa) punti 182 , terzo Fabio Lenzi (Beta) 174. Un Lenzi che oggi forse per l’ultima volta saliva su di un podio, poiché probabilmente chiude qui la sua gloriosa carriera trialistica.

Nell’Internazionale era ancora primo Matteo mentre il vincitore del Titolo Jack Challoner (Beta) si piazzava secondo e Iolitta chiudeva il podio di giornata, per l’Assoluta invece discorso ribaltato tra Challoner primo e Grattarola secondo, Maurino era di metallo bronzeo.

Assegnato, anche il Titolo TR2, ma qui, il vincitore era abbastanza scontato Matteo Poli (Ossa) vinceva la sua quinta gara su un performante Samuele Zuccali (Beta) e l’irriducibile Filippo Locca (Beta) entrambi con punteggi quasi doppi. Grazie a questo secondo posto Zuccali si prende un bel terzo posto mentre Locca non molla la posizione d’onore. Nonostante una partenza molto ritardata da problemi meccanici, Martina Balducchi (Scorpa), fa sua la prima vittoria stagionale nella Femminile.  Sara Trentini (Beta) è seconda ma con il Titolo Italiano in saccoccia, mentre la Peretti chiude il tris delle migliori con due terzi posti, uno in gara uno in generale. La numerosa e partecipata TR3 vede in Davide Zaccagnini (Beta) oggi secondo dietro Daniele Tosini (Ossa) il Campione 2012, sempre terzo invece Riccardo Cattaneo (Ossa) che comunque è sul podio. I giovanissimi della TR3/125 vedono in Valenti Leonardo (Beta) un netto dominatore con cinque gare vinte, tra cui l’odierna, mentre per Stefano Fiorini (Beta), sentendo aria di casa, ottiene un ottimo secondo posto. Terzo è Matteo Mazzocco (Beta) che nella generale occupa il secondo posto e cosi Fiorini sale sul terzo gradino del podio. L’Over chiude la serie TR3 e qui Michele Pradelli su Beta vince sul Titolato 2012 Andrea Soulier e la sua Ossa, terzo è  Marco Andreoli (Montesa), ma Andrea Ceccati (Gas Gas) ottiene il terzo posto nella Generale. Serie Tr4 qui De Martini Davide e Perini Daniele su Beta s’invertono tra Gara e Campionato, la gara e di De Martini mentre il campionato è di Perini, Trippi Paolo (Beta) e terzo in generale, Pasquali Francesco (Ossa) lo è in gara odierna. L’affollatissima TR4 Over ha in Feltrinelli Walter, leader e dominatore odierno, mentre Marco Marranci (Gas Gas)e Angelo Più (Scorpa) compongono il podio di gara, Quello di Classifica Campionato vede si Feltrinelli primo ma seguito da Luca Monateri (Ossa) e terzo sempre Più. Premiazioni gara e Campionato sul campo con un folto pubblico che ha voluto cosi ringraziare il Moto Club Taro che anche questa volta è stato veramente eccellente nell’organizzare.