Fuoristrada

Assoluti Enduro – Ad Arsiè si riconferma Ahola. Bene Gritti e Manzi

Mika Ahola risulta ancora il pilota più veloce della trasferta bellunese. Il giovane Jonathan Manzi conquista la 125 2t, mentre Gritti fa sua la 500. Gli altri vincitori della giornata di sabato si confermano anche oggi. Ritiro per Eero Remes a causa di una distorsione alla caviglia.

 

Terminata la quarta tappa degli Assoluti d’Italia targati 2010 corsa oggi ad Arsiè (BL). Un avvio di giornata caratterizzato dalla pioggia che ha accompagnato i piloti per oltre metà gara; nuvole che hanno poi lasciato spazio ad un caldo sole primaverile.

Tre i giri effettuati oggi dai concorrenti che hanno preso parte alla seconda giornata di gara, affrontando come ieri tre speciali (una prova estrema e due fettucciati) messe a punto dall’ottima organizzazione del Moto club Pistoni Roventi. Numeroso il pubblico giunto ad Arsiè per tifare i campioni dell’Enduro nazionale che non hanno mancato di offrire spettacolo ai presenti.

Purtroppo due ritiri d’eccellenza hanno caratterizzato la giornata odierna. A terminare prima la sua gara è stato il pilota della KTM Farioli Eero Remes che durante il trasferimento colpisce una radice che gli provoca una contusione alla caviglia. Il secondo pilota a ritirarsi è stato Fausto Scovolo, GasGas, a causa dell’intensificarsi di un dolore al braccio dopo una brutta botta rimediata nella giornata di sabato.

Due invece le assenze importanti in questa terza e quarta tappa stagionale. Fabio Mossini bloccato per acuti dolori alla schiena, mentre Fabrizio Dini non era presente a causa di una contusione alla testa rimediata ancora ad inizio stagione.

 

Prima delle premiazioni sono stati riservati alcuni minuti di raccoglimento in ricordo di Gianni Ulissi, scomparso improvvisamente durante un test moto nella pista di Mantova. Ulissi, grande appassionato di Enduro, era uno dei maggiori concessionari KTM nelle Marche e in questa giornata di sport le parole di Angelo Crippa, Ktm Italia, hanno voluto ricordarlo. Tutto il mondo dell’enduro si stringe in questo dolore alla famiglia e soprattutto al figlio Federico, anche lui pilota.

 

Passando alle classifiche odierne, nella 125 2t grande duello tra i due azzurrini del Team Italia Massimo Mangini e Jonathan Manzi, su Ktm, che, prima di entrare all’ultima speciale, erano divisi da solo un secondo. A spuntarla a fine prova è stato Manzi, mentre in terza posizione troviamo Roberto Rota (Ktm). Giornata sfortunata per il leader Giacomo Redondi che durante il primo giro perde del tempo prezioso a causa della rottura della marmitta.

Nella 250 2t vittoria netta di Simone Albergoni (Ktm Farioli) che si aggiudica tutte le speciali di giornata e che precede come ieri il ventunenne del Team Italia Michael Pogna (Ktm GpMotorsport). Medaglia di bronzo per il toscano Daniele Tellini (Ktm).

Nella cilindrata superiore, quella riservata alle quarto di litro a quattro tempi, s’impone ancora una volta Thomas Oldrati (Ktm Farioli), seguito a 43 secondi dal diretto avversario Maurizio Micheluz (TM). Ha stretto duramente i denti a causa di una sub-lussazione del polso e ha terminato la prova Alessandro Zanni (Yamaha Terios Team) che collezione anche oggi un ottima terza posizione.

Si ripete il podio di ieri nella 450 4t che vede sul gradino più alto del podio il forte pilota delle Fiamme Oro Oscar Balletti (Honda), seguito in seconda e terza posizione da Alessandro Belometti (Ktm Farioli) e Edoardo D’Ambrosio (Husaberg Iron Team).

Si alternano nella vittoria della classe maggiore, la 500, Alessandro Botturi (Husaberg Iron Team) e Mirko Gritti (Beta Boano). È quest’ultimo ad aggiudicarsi la prova odierna per 68 centesimi di secondo, mentre nella classifica generale i due contendenti al titolo si ritrovano ancora una volta a parti punti. Terzo gradino del podio per Alessio Paoli (Honda), distanziato di 55 secondi da Botturi.

Vetta più alta del podio nella Stranieri per Mika Ahola, seguito dal pilota della TM Rodrig Thain e quello dell’Husqvarna Chris Hollis.

Tra le squadre in prima piazza troviamo il G.S. Fiamme Oro con Albergoni, Oldrati, Micheluz e Balletti. Segue in seconda posizione il moto club Sebino, mentre il gradino più basso del podio è occupato dal Mc Trial David Fornaroli.

Nella squadre vittoria per il Daihatsu Terios Team.

 

Per quanto riguarda la Coppa Italia, nella categoria Cadetti vittoria per Nicolò Bruschi (Honda) che precede Alessandro Martinelli (TM) e Paolo Ghidini (KTM).

Nella Junior primeggia anche oggi Andrea Mayr (Honda), mentre la seconda posizione viene occupata da Lorenzo Morandi (Husqvarna). A completare il podio è Loranzo Gamba in sella alla sua KTM

Tra i Senior vittoria per Matteo Scaburri (KTM) seguito in seconda piazza da Mauro Rolli (KTM). Medaglia di bronzo per Roberto Urgnani (KTM).

Matteo Pedersoli si impone tra i Major seguito da Ivan Zanone e dal pilota di casa Marco De Rocchi, giunto terzo.

 

Leggi qui il commento alla prima giornata di gare

 

Prossimo appuntamento per il Campionato d’Eccellenza dello scenario italiano per il prossimo 3 e 4 luglio con la seconda due giorni della stagione che si correrà a Tolmezzo, in provincia di Udine.