Fuoristrada

Alessio Paoli vince a Firenzuola nel secondo atto del C.I. Major

 È stato il pilota toscano a far registrare ieri, domenica 12 maggio, il miglior tempo di giornata nella seconda prova del tricolore Major. A seguirlo Bazzurri e Tellini, vincitori rispettivamente anche delle classi M3 ed X2. Ad alzare la coppa del gradino più alto del podio anche Peli (M1), Maggi (M2), Gallino (X1), Giannettoni (X3), Calvi (V), Armanni (W), Fattori (SV), il Norelli BG ed il Team TNT Corse.

A fare da palcoscenico al secondo round del Major è stata Firenzuola, (Fi), che ha tenuto anche a  battesimo il Motoclub Pegaso, per la prima volta alla direzione di una gara nazionale.

Due le prove speciali, un cross test ripetuto quattro volte ed una linea affrontata ad ogni passaggio dei tre giri in programma, hanno definito, nelle sette ore di gara, la classifica finale di questo secondo appuntamento stagionale.
 
Il cronometro ha proclamato miglior pilota di giornata l’Elite major Alessio Paoli (Suzuki), con 25’40”82 contro il 26’00”88 fatto registrare da Roberto Bazzurri, vincitore della prima tappa di Comunanza (AP). Terzo posto nella virtuale classifica assoluta andato ad un altro toscano, Daniele Tellini.
 
A cimentarsi con frecce, bollini, speciali, tabella tempi e quant’altro un ospite speciale che ha deciso per questo weekend di cimentarsi con le moto targate: Andrea Bartolini. L’Iridato ex CT della nazionale Cross ha dimostrato di saperci fare anche tra le mulattiere ed i fettucciati, ottenendo un ottimo secondo posto nella Expert1 alle spalle di Giuseppe Gallino (Husqvarna), a soli 18 secondi di distacco! Terza posizione per Davide Di Gregorio in sella ad HM Honda.
 
Nella Expert2 en plein per il leader di campionato Roberto Bazzurri (Beta TNT Corse) che lascia agli avversari solo la lotta per la conquista della piazza d’onore. Alessandro Goldaniga (Suzuki) e Fabrizio Hriaz (HM Honda) sono stati i principali pretendenti, arrivando a fine giornata rispettivamente secondo e terzo.
 
Appassionante la sfida per il gradino più alto del podio nella classe Expert3 con i primi tre classificati raggruppati in meno di 12 secondi, i quali si sono alternati il vertice della classifica provvisoria. Il cronometro ha dato ragione a fine gara a Riccardo Giannettoni (Beta – Tnt Corse), vincitore davanti Giampiero Granocchia (KTM) e Roberto Cesareni (KTM), quest’ultimo costretto a recuperare il distacco accumulato alle prime speciali.
 
Torna alla vittoria nella Master1 il campione italiano in carica Pablo Peli (Yamaha), che s’impone in questa seconda prova davanti a Niccolò Zanchi (HM Honda TNT Corse) e Giorgio Alberti (HM Honda), diventando il nuovo leader nella generale, a pari merito con Alberti.
 
La Master2 vede le prime tre posizione occupate da Angelo Maggi (HM Honda Norelli BG), Luca Politanò (Suzuki Iveco Team) e Federico Mancinelli (Yamaha), mentre nella categoria superiore, la Master3, podio invariato rispetto alla prima tappa dello scorso 14 aprile, con Daniele Tellini (KTM TNT Corse) vincitore di giornata, seguito da Davide Dall’Ava (KTM) e Giovanni Gritti (KTM).
 
Nella Veteran dominio per Sergio Calvi che trascina la sua HM Honda del Team MAV-RT Enduro Series sul gradino più alto con oltre un minuto di vantaggio su Lucio Chiavini (HM Honda), secondo, e Frank Philippaerts (Gas Gas), terzo. Vittoria nella SuperVeteran per Osvaldo Armanni (HM Honda) che s’impone davanti a Claudio Bartolini (KTM) e Giancarlo Moscone (HM Honda), rispettivamente al secondo e terzo posto, mentre la situazione per quanto riguarda la UltraVeteran vede Remo Fattori (Husaberg Norelli BG), Emilio Cappa (HM Honda) e Francesco Berardi (HM Honda) occupare nell’ordine i tre gradini del podio.
 
Tra i club vince il Norelli BG grazie a Maggi, Mazzoleni, Brioschi e Fattori, davanti al Motoclub Ragni Fabriano (Bazzurri, Cantenne, Luzi, Cappa) e al Motoclub Sebino (Gritti, Cesareni, Armanni, Leoni), questi ultimi due a pari merito con un totale di 50 punti a testa. Alza la coppa di miglior team in gara il TNT Corse (Bazzurri, Tellini, Zanchi, De Felice), seguito dal MAV-RT Enduro Series (Calvi, Sanino, Damiano, Artuso).
 
Presente a Firenzuola il Comandante del Corpo Forestale dello Stato della sezione di Arezzo, Claudio D’Amico, ed il rappresentante dei NOS Ing. Andrea Gorpini, i quali hanno raggiunto la località fiorentina per ritirare una speciale targa offerta dal Motoclub Pegaso, per la disponibilità dimostrata e l’ottima collaborazione. Durante la manifestazione il CFS ha eseguito la sua consueta attività di controllo, non rilevando alcuna irregolarità.
 
Navigatore impostato ora per Camigliatello Silano (CS) dove il Motoclub Calabria Enduro vi aspetta numerosi il prossimo 16 giugno per assistere alla terza prova del tricolore Major.
 
Clicca qui per le classifiche