Velocità

Doppietta Kawasaki a Misano. Giugliano terzo

Podio numero 800 per Ducati in SBK

Ancora Kawasaki, ancora Jonathan Rea. Il pilota nordirlandese, dopo il secondo posto in gara1, non si è lasciato sfuggire l’occasione di allungare ancora in vetta alla classifica di campionato ed è andato a vincere in gara2 a Misano, riuscendo a piegare la resistenza di Davide Giugliano. Il n.34 e la sua Panigale hanno chiuso in crescendo un weekend cominciato male, con la caduta nelle libere di venerdì, che aveva fatto temere la peggio, e archiviato con il secondo posto in gara2. Terza posizione per l’Aprilia di Haslam, seguita dall’altra Panigale di Davies e dalla Kawasaki di Sykes, vincitore di gara1

E Biaggi? Max ha chiuso con due 6° posti un ritorno in pista molto positivo, che lo ha visto partire forte il venerdì (miglior tempo nelle libere) e tenere un ritmo molto alto per tutto il weekend, girando su tempi non distanti dai primi. Peccato solo per il contatto con Guintoli alla partenza di gara1, che ha rallentato Biaggi nella prima manche, autore comunque di un bella battaglia con l’altra Aprilia, quella di Haslam.

Stessa posizione ottenuta in gara1 anche per Michele Pirro, che ha chiuso 8° anche nella seconda manche. Non male per il pilota leader del CIV SBK, chiamato all’ultimo momento a sostituire l’infortunato Luca Scassa sulla Ducati. Il pugliese, senza aver mai girato in un weekend di gara sulla Panigale e senza conoscere le Pirelli, ha preso in fretta i riferimenti, mettendosi dietro piloti più esperti della categoria e andando subito a punti.

Gara1 – Trionfo per Tom Sykes. Scattato dalla pole in gara 1 a Misano, il pilota inglese ha fatto il vuoto dietro di lui, imponendo un ritmo insostenibile per i suoi avversari. Ci ha provato Davide Giugliano a stare al passo di Sykes, realizzando il best lap della giornata (1’ 34.855), tentativo vano però, anche perché il pilota romano è transitato 4° sotto la bandiera a scacchi dietro a Rea e Davies. I due hanno dato vita ad una bella bagarre nel finale di gara, al termine della quale è stato il nordirlandese a spuntarla, facendo segnare una doppietta Kawasaki. Terzo posto per Davies, risultato grazie al quale la Ducati festeggia il podio numero 800 in SBK, a testimonianza della tradizione della casa di Borgo Panigale nelle derivate di serie.

Sesto posto per Max Biaggi, scattato bene alla partenza ma rimasto indietro a causa di un contatto con Guintoli. L’ex campione del mondo ha disputato comunque una gran gara, chiudendo 6° dopo una bella battaglia con un’altra Aprilia quella di Haslam, 5°. Settima posizione per Badovini

In classifica di campionato sempre Rea largamente al comando su Sykes e Haslam.