Fuoristrada

Motoslitte: a Macugnaga riconferme per Gurndin e Ploner

Una splendida e perfetta seconda prova quella curata dal moto club Z’Makanà, nuovamente firmata da Peter Gurndin nella Stock ed Alessandro Ploner nella Open, mentre ascendono nomi nuovi nel Trofeo Italia con Giacoletti nella 500 e Manella nella 800.


 


Davvero una bella tappa quella corsa ieri a Isella di Macugnaga. Come da pronostici l’appuntamento verbanese non ha deluso, guadagnandosi, considerata la prima organizzazione di una prova nazionale, la promozione addirittura con lode per la passione e la lampante voglia di fare che indubbiamente contraddistingue questo gruppo di giovani che nel maggio 2006 decisero di dar vita al moto club Z’Makanà. Applausi quindi al club macugnaghese diretto da Salvatore Guadagnalo e dal poliedrico Simone Balmetti, gratificati anche da un folto numero di spettatori e da una gradita temperatura superiore allo zero.


 


In gara non sono mancati i colpi di scena a cominciare dalla classe nazionale 600 STOCK (da 440  cc. 2T a 600 cc. 2T di serie che ha riportato in pista l’avvincente duello tra Peter Gurndin (Ski-Doo) protagonista della tappa d’apertura ed il livignese Davide Dalla Pozza (Ski-Doo) che nel veloce e spettacolare circuito di Isella apre i giochi aggiudicandosi la prima manche, ma il pilota aldino non intende certo mollare la leadership in campionato andando a segno nelle restanti due manches e realizzando così la seconda vittoria di stagione. Buon terzo posto invece per il giovane formazzino Mattia Morandi (Ski-Doo). Più delineata la OPEN (motoslitte antecedenti al 31/03/07 da 440 2T a 800 2T e fino a 1200 4T e motoslitte posteriori al 31/03/07 libere)  che innalza al trono a punteggio pieno il campionissimo del moto club Tenno Alessandro Ploner (Polaris), seguito costantemente da Haral Gruber che totalizza tre secondi posti alle spalle dell’altoatesino. A completare il podio di giornata il bresciano Michele Contessi (ArctiCat). Peccato per uno dei protagonisti dell’alta classifica, Luca “Basco” Baschenis costretto al ritiro in gara 2 per noie tecniche alla sua Ski-Doo, che lo fa scivolare in settima piazza finale.


 


Decisamente avvincenti anche le battaglie di testa nel Trofeo Italia che regalano due nuovi primi attori rispetto alla prova inaugurale di Ponte di Legno lo scorso 12 gennaio. Nella 500 infatti è il portacolori dell’Alta Val Formazza Massimiliano Giacoletti (Ski-Doo) ad avere la meglio per un solo punto grazie ad un terzo ed un primo posto su Jacopo Fertilio (Lynx) ed Alessandro Comella (Arcticat) rispettivamente secondo e terzo. Anche nella 800 è un misero punto ad incoronare il vincitore, il valdostano Laurent Manella (Polaris) che balza dal terzo posto sulla neve bresciana al gradino più alto, tallonato da una ricaricata Magda Morandi (Ski-Doo) in grado di precedere il vincitore di Ponte di Legno il sudtirolese Patrick Mutschlechner (Ski-Doo), terzo ieri.


Tra le squadre netto dominio del moto club Sebino che domina sia nella classifica del tricolore che nel Trofeo Italia.


 


Il campionato italiano di motoslitte, considerato il fresco scambio tra il moto club Alta Val Formazza ed il moto club Bergamo, torna nuovamente in provincia di Verbania. Appuntamento quindi a San Michele di Formazza domenica 10 febbraio, valevole per la terza prova.