Moto d'Epoca

Moto d’Epoca. Ok a pneumatici attuali

Il Direttore Generale della Direzione Generale per la Motorizzazione, Architetto Maurizio Vitelli, ha firmato la circolare: “Pneumatici in alternativa per i motoveicoli”.

Il testo della Circolare recita, tra l’altro:
“Com’è noto, la sostituzione di pneumatici dei motoveicoli appartenenti a serie obsolete, con misure in pollici, con quelli delle serie attualmente disponibili con misure in millimetri, è subordinata, tra l’altro, al nulla osta del Costruttore del veicolo interessato.
A seguito di intese tra Federazione Motociclistica italiana (FMI) ed alcuni Costruttori, sono stati forniti appositi elenchi nei quali, per singoli tipi di veicoli, individuati con la relativa omologazione, sono indicati i pneumatici ammessi in alternativa a quelli di origine”.
Ed inoltre:
“L’aggiornamento della carta di circolazione dei motoveicoli, per l’annotazione di misure di pneumatici in alternativa, appartenenti alle serie in millimetri in sostituzione di quelle in pollici, da effettuarsi a norma dell’art. 78 del Codice della Strada, può essere definita senza la presentazione di uno specifico nulla osta del Costruttore alle seguenti condizioni:
1.         il veicolo, individuato per tipo ed omologazione, è incluso negli elenchi.
2.         i pneumatici richiesti in alternativa sono della identica misura di quelli riportati nei citati elenchi, in corrispondenza dello specifico tipo di veicolo. 
A seguito dell’esito positivo della visita e prova, l’aggiornamento è effettuato mediante un duplicato del documento di circolazione. Sono esclusi i motoveicoli di interesse storico e collezionistico, iscritti in uno dei Registri di cui all’art. 60 del Cds, che hanno mantenuto il vecchio documento di circolazione (modelli MC 802 oppure MC 803). In tal caso alla domanda di aggiornamento deve essere allegata anche copia del certificato d’iscrizione ad uno dei Registri e, fermo restando l’aggiornamento nel Sistema Informativo, l’annotazione dei pneumatici in alternativa è effettuata manualmente sulla carta di circolazione originale”.
 
“Ringrazio sinceramente l’Architetto Vitelli – ha dichiarato Paolo Sesti, Presidente della FMI – per l’attenzione che ha riservato alla richiesta della Federazione Motociclistica Italiana e il supporto che ha voluto dare alla definizione del provvedimento. Si tratta di un servizio molto importante che la FMI mette a disposizione di tutti i motociclisti, come siamo sempre impegnati a fare ogni volta che questo sia possibile”.
“Un provvedimento – aggiunge Massimo Mita, presidente della Commissione Utenza – che risponde in pieno alla nostra azione: per mantenere in vita le motociclette, preservarle nel tempo, far conoscere un patrimonio che è parte integrante della cultura motoristica italiana”.
 
Ora tutte le Case sono invitate a fornire indicazioni utili a completare le tabelle per gli Uffici della Motorizzazione, mentre la FMI resta a loro disposizione, per ogni eventuale necessità.
 
Nell’occasione, peraltro, la Federazione ringrazia sentitamente Ducati, Honda, Moto Morini, Kawasaki e Yamaha, che hanno risposto alle nostre richieste e consentito così l’emissione della Circolare. Le tabelle complete, fornite dalle Case sopra indicate, sono pubblicate nel sito internet della FMI: www.federmoto.it.
Il testo integrale della Circolare e gli elenchi dei modelli interessati al provvedimento sono anche sul sito internet: www.trasporti.gov.it
 
Clicca qui per scaricare le seguenti tabelle:
Ducati
Honda
Kawasaki
Moto Morini
Yamaha