Fuoristrada

Mondiale MX – Le qualifiche di Faenza

Giornata spettacolare qui al Circuito Monte Coralli di Faenza, dove in un clima caldo ma ombreggiato dagli splenditi ulivi e vigneti di questo angolo di colli romagnoli si è disputata la giornata di prove ufficiali del Gran Premio d’Europa, penultima prova del motomondiale cross. 138 i pilloti in pista da 19 diverse nazioni, dalla Russia a San Marino, impegnati nella classi MX1, MX2 e nei Campionati europei EMX2 250cc e EMX 125cc. Una gara speciale sotto diversi punti di vista, non ultimo il biglietto addizionale da 5 euro, il cui ricavato andrà a favore dei terremotati dell’Emilia, che consentirà di avere un omaggio del Consorzio del Parmigiano Reggiano, un set di adesivi da cross e di partecipare alla estrazione di bellissimi premi messi in palio dalle maggiori industrie mondiali del motociclismo.

Il GP di domani assume una grande importanza perché conquistando 36 dei 50 punti in pailio Antonio Cairoli (KTM), l’uomo leggenda del cross italiano ha la possibilità di conquistare matematicamente il suo sesto titolo mondiale, entrando nella gallery dei più forti di sempre, subito dopo il belga Stefan Everts che ne vinse 10 e che oggi era qui a Faenza per conto della KTM. Dopo le prove del mattino che hanno visto svettare nella classe MX1 i favoriti francesi Christophe Pourcel e Paulin Gautier in sella alle verdi Kawasaki, agevolati dal fondo duro del magnifico circuito romagnolo, la batteria di qualifica ha confermato i transalpini e le moto di Akashi come possibili vincitori della gara di domani. Al via è scattato come un missile Sebastien Pourcel, seguito come un’ombra dall’inglese Simpson, dal russo Bobryshev con la Martin Honda e da Clement Desalle, che contende ancora il titolo mondiale a Cairoli. L’italiano è rimasto intruppato a centro gruppo è transitato 18esimo al primo giro ed ha rimontato fino al 14° posto. Per lui domani sarà molto importante la piena concentrazione in partenza, dove sarà soo a metà griglia, poiché il fondo duro offre grandi vantaggi a chi parte davanti. Ha vinto Sebastien Pourcel dominando tutti e 12 i giri in programma,davanti al fratello e compagno di marca Christophe Pourcel autore di una strepitosa rimonta finale con doppio sorpasso davanti si box, terzo Simpson con la Yamaha e quarto Desalle (Suzuki) che lo ricordiamo è ancora in lizza per il mondiale. 

Anche la classe cadetta MX2 potrebbe assegnare domani con una gara di anticipo il titolo mondiale 2012, poichè l’olandese Jeffry Herlings (KTM) guida la classifica con 37 punti di vantaggio sull’inglese Tommy Searle e domani guadagnando 24 punti sui 50 in palio potrebbe laurearsi per la prima volta Campione del mondo . L’olandese oggì ha volato, vincendo la qualifica con 1 secondo di vantaggio sul compagno di marca van Horebeek e 2 sull’americano Osborne, mentre il rivale Searle con la Kawasaki ha chiuso quarto.

Inutile dire che qui al Monte Coralli l’attesa è a bomba e che le tribune sono state prese d’assalto da migliaia di sportivi. Il programma di domani prevede alle 8 il warm up della 125cc, alle 10,15 la gara della EMX 125cc, alle 11,10 la gara della EMX 250cc. Alle 12:10 Gara 1 della MX2 mondiale, alle 13:10 Gara 1 della classe regina MX1, alle 15:00 Gara 2 MX2 e per finire alle 16.00 la decisiva Gara 2 MX1 cui seguirà il podio e la possibile premiazione iridata per il siciliano d’oro del motociclismo moderno. I biglietti sono ancora disponibili a prezzi popolari, con diverse fasce di sconto e possibilità di aiutare le popolazioni emiliane e portarsi a casa del buon Parmigiano Reggiano. Il GP d’Europa è organizzato dalla Federmoto, con la torinese Youthstream Events e il Motoclub Monte Coralli sotto l’egida di FIM e Youthstream Group.