Fuoristrada

LOMBARDIA – Campione d’Italia premia i lombardi

Ieri, presso il Salone delle Feste del Casinò, sono stati incoronati i piloti della Lombardia. “Un anno irripetibile” ha detto il presidente Lovati. E bolle in pentola un disegno di legge per la sicurezza stradale.


 Il salone delle Feste del Casinò Municipale era gremito: campioni, ospiti, personalità politiche e dello sport. Il Galà dei Campioni del Comitato Regionale Lombardia della Federazione Motociclistica Italiana che si è svolto ieri pomeriggio si è rivelato un vero e proprio successo. Splendide le scenografie, i filmati e le clip che sono state proposte per illustrare “un anno irripetibile”, parole del presidente Lovati, che ha aggiunto: “Il Comitato Regionale vanta 26.600 soci, 307 moto club, 6500 licenziati. Nel 2007 abbiamo organizzato la bellezza di 207 gare. Dirò di più: la crescita percentuale del Comitato può essere riassunta in un incremento del 11,2% per numero di soci e del 7,4% per società. Un vero record”.


Alla festa dei Campioni erano presenti il presidente della Provincia di Como Leonardo Carioni, il padrone di casa, il dottor Mario Resca, presidente del Casinò di Campione, il sottosegretario al Ministero delle Politiche Giovanili Elidio De Paoli, l’avvocato Forte presidente della Regia Insubrica, il dottor Bufano, commissario della Lombardia della Polizia di Stato, il vice presidente Fabio Larcieri e i consiglieri federali Pietro Colombo e Ivan Bidorini. Ma anche ospiti illustri: l’ex campione del mondo di motocross Michele Rinaldi, il vice campione del motomondiale velocità classe 125, Ezio Gianola e il vincitore della Milano Sanremo del 1996, Gabriele Colombo.


 


Ma sono stati i campioni regionali i veri protagonisti della serata che sono saliti sul palco: il salone delle feste ha visto così sfilare i protagonisti della stagione 2007 dell’enduro, cross, minicross, moto d’epoca, trial, supermoto e mototurismo.


Lovati, splendido anfitrione ha lasciato un messaggio a tutti i presenti, specificando le strategie del Comitato: “Non vogliamo fare polemiche e metterci in contrasto con nessuno: vogliamo solo proporre le nostre idee con la forza dei numeri che abbiamo”.


Ed infatti, bolle nella pentola del Comitato Regionale Lombardia, un vero e proprio disegno di legge sulla sicurezza stradale fatto a quattro mani con il presidente della provincia di Como Carioni.