Fuoristrada

Italiano MX Senior e Femminile. Si avvicina il momento decisivo

Terminate le vacanze estive, si avvicina un fine settimana che potrebbe rivelarsi determinante per la classifica finale dei campionati Motocross Senior e Femminile 2017: sarà il crossodromo Calvanella di Castel San Pietro Terme, in provincia di Bologna, ad ospitare, sabato e domenica,  il sesto appuntamento tricolore delle due categorie. Il tracciato, lungo 1650 metri, si sviluppa sul fianco di una collina ed è caratterizzato da un fitto susseguirsi di salite e discese raccordate da curvoni ad ampio raggio che lo rendono tanto spettacolare, tecnico e veloce. I salti, delle più varie tipologie (panettoni, step-up, doppi e gobbe) sono realizzati per conferire alla pista la massima scorrevolezza e linearità. Ad organizzare l’evento sarà il Moto Club San Pietro Terme affiancato dal promoter FXAction.

La gara potrà dunque profilare uno scenario quasi definitivo in merito alla classifiche della stagione in corso: a parte la Superveteran MX1 dove Fabio Occhiolini (Honda Marradi) ha già agguantato matematicamente il titolo nell’appuntamento del 2 luglio in Piemonte, le altre classi vedono ancora sfide aperte a due o tre possibili vincitori finali. Nella combattuta classe 125 è aperto il duello tra Simone Croci (KTM Over Competition Mx), che comanda la classifica con 2010 punti, ed il rivale Felice Compagnone (KTM Moto Racing Rieti), che è staccato di 110 lunghezze. Nelle due gare che mancano alla conclusione del campionato i due dovranno però porgere molta attenzione anche al ritorno di Mahi Villanueva (Yamaha Rt 973 Mx School): il pilota delle Canarie – che corre con licenza italiana – ha mancato un appuntamento a causa di un infortunio, ma in tutte le altre gare è sempre risultato efficace e veloce. Villanueva, terzo nella classifica provvisoria, conta oggi su 1483 punti, ma la sua determinazione potrebbe permettergli un rapido recupero. Un altro duello ravvicinato per la conquista del titolo Senior 2017 è quello della MX1 Veteran, che vede protagonisti Michele Dal Bosco (Yamaha Evergreen) e Tiziano Peverieri (Honda A.Fagioli). Sempre sul podio delle cinque gare viste da inizio stagione, i due si sono spartiti le vittorie di manche ed ora si trovano ad un distacco di 310 punti con Dal Bosco nel ruolo di capoclassifca, con 2270 punti, in virtù del successo in ben sei manche e, complessivamente, quattro gare vinte. Peverieri ha vinto invece tre manche ed un solo appuntamento. In lizza per le tre prime posizioni anche Michele Tosetto (Husqvarna Motocross Bovolone), anche lui sempre sul podio, ed oggi terzo in classifica provvisoria a quota 1660.

Nella 300 Veteran MX1 il meglio piazzato è Roberto Todaro (Yamaha Rt 973 Mx School) che conta su 410 punti; lo segue Marco Sensini (KTM Monte Coralli Faenza) a quota 300. Vantaggio nella Veteran MX2 per l’altro Peverieri, Graziano (Yamaha A.Fagioli), che conduce la classe con 1400 punti e vede molto vicino il titolo; difficile la scalata per Gabriele Fondelli (KTM Marradi), staccato di 489 punti. Nella Superveteran MX1, la cui corona è andata in anticipo a Fabio Occhiolini, resta aperta la battaglia per il posto d’onore: in lizza sono Luigi Santori, che conta su 1227 punti ed un terzetto di piloti efficaci quali Paolo Catalano (Honda Rignano Flaminio), a 972 punti, Beppe Canella (Honda RS77), a 920, e Mauro Vagadore (Kawasaki Dirty Bike `97) a 914.  Nella 300 Superveteran i tre pretendenti allo scettro 2017 sono Sandro Bortolotti (KTM Gruppo Sasso Marconi) che comanda con 356 punti, Fabio Fallarini (Honda Migliori Sm Action Ssd), a quota 277, e Bruno Fumagalli (KTM P. Mozzanica), con 227 punti. Nella Superveteran MX2 Fabrizio Bennati (Honda Marradi) potrebbe approfittare della gara di Castel San Pietro per prendere decisamente il largo verso il titolo: conta oggi su 1274 punti contro gli 833 di Corrado Sallicati (Honda Cerbone) ed i 785 di Norbert Lantschner (Yamaha Evergreen). Nella classe femminile, Kiara Fontanesi (Yamaha Fiamme Oro), dopo cinque vittorie nei cinque appuntamenti disputati ad oggi, appare già pronta per il pronosticato nuovo titolo tricolore; ma, vista la determinazione di Francesca Nocera (Francy Racing Team) – seconda in classifica a 36 lunghezze – e di Giorgia Montini (Yamaha Mx Garda Lake), terza a 48 punti di distacco, per la quattro volte iridata queste ultime due gare non saranno solo una semplice formalità.