Fuoristrada

Int. d’Italia Supercross – A Martin (SX1) e Valade (SX2) il 1° round

E’ tempo di Supercross. Ieri sera la pista dell’impianto RB Crosscenter ha ospitato splendidamente il debutto degli Internazionali D’Italia SX 2012.
La folta platea di pubblico è stata scaldata, non solo dalle bollenti temperature di questo fine settimana, ma soprattutto dall’agonismo che i piloti hanno messo in campo, il tutto condito dal grande spettacolo che questa disciplina ogni volta regala proprio per la sua prerogativa visiva: assistere ad una gara è un po’ un sedersi a teatro e godersi dalla platea le performance degli attori che indossando le loro “maschere” e livree ci regalano ad ogni giro di pista. Lo spettacolo è presente e vicino e l’interazione con i protagonisti è diretta e immediata. Questo è il Supercross!
SX1 – Le aspettative non sono state deluse. La pattuglia francese ha dispiegato le “punte di diamante” del Campionato SX 2011: Christophe Martin (Honda ATeam Fogliaro Racing) che nonostante una brutta caduta nelle prove che gli compromette spalla e occhio, non molla la presa sul manubrio e con una seconda manche vincente guadagna la tabella rossa. Alexander Rouis (Honda MBTeam), rientrato da un brutto incidente al femore, vince gara #1 prendendo la testa della corsa fin dal primo passaggio ma poi non riesce ad acciuffare l’ottimo Martin nella seconda e decisiva prova della serata. L’Italia ha risposto con una pattuglia d’assalto che ha dato del filo da torcere ai cugini d’oltralpe allineando alla griglia di partenza Angelo Pellegrini (Honda Martin Racing), ufficialmente alla prima gara Italiana dopo l’esperienza nel Supercross USA. Pellegrini danza sui salti in una bella prova di qualifica ma non è in grado di salire più in alto della terza posizione di giornata. Dami Stefano (Honda MBTeam) ha ormai un’esperienza che è garanzia di risultati sulle piste di SX e con gran sicurezza intasca due piazzamenti al quarto posto. Davide Degli Esposti (Suzuki MD Racing) che nelle “pause” da pilota segue la preparazione dei giovani nelle classi SX125 e SuperMini (85cc) in quanto istruttore FMI, conclude quinto sia in gara #1 che in gara #2. Nota di merito per Michael Mercandino (Honda Italian Factory) rientrato con grande impegno nell’SX: non sale sul podio ma dimostra tutta la sua voglia di risultati.
SX2 – Mike Valade (Honda ATeam Fogliaro Racing) fa suonare l’inno francese gestendo con sicurezza i tentativi di incursione di Dario Marrazzo (Honda Mc Fossano) che spinge fino all’estremo la sua Honda forte del fatto di aver decretato il miglior tempo nelle cronometrate del pomeriggio. La Francia rifinisce il podio di giornata con il terzo piazzamento di Maxance Mora (Honda MBTeam). Lorenzo Cucini (Honda MC Rosignano) regala brividi con due partenze “a razzo” sia in qualifica che in gara, ma conclude solo quarto. Bella la prova di Andrea Winkler (Honda Yashica) che si piazza al quinto posto approfittando anche della caduta di Tommaso Vendramini (Suzuki ItalParts) anche lui rientrato da un brutto infortunio.
SX125 – La classe 125, non valida come prova di Campionato per la concomitanza “EuroMX”, sfrutta tutte le potenzialità del tracciato di Recetto (realizzato da Maurizio Del Barba) e arricchisce lo spettacolo con un main event che sembra ribaltare la manche di qualifica. Vittoria a Daniel Clementi (Yamaha Dal Bosco Racing), lo seguono Michele Canella (KTM GS Galaello), Sebastian Zenato (KTM Bisso Galeto). Alain Sbrocca (KTM Dengio Racing) conclude quarto, nonostante la bella prova nella qualifica, Enrico Zugno (KTM Mc Zeta Cross) si piazza quinto. Il miglior tempo nella giornata è di Jimmy De Nicola (TM Dengio Racing).
SuperMini – Leader di Campionato, dopo questa prima prova, è Nicola Soave (KTM Bisso Galeto) che dimostra un fattore di crescita da tenere sott’occhio, secondo è Filippo “il Puma” Zonta (KTM Ufo Corse Maglia Azzurra) che conduce buona parte del “Main” fino all’errore sulle Woops, terzo Brian Hsu (Suzuki Rockstar Energy Europe), coinvolto nella caduta in partenza insieme a Filippo Grigoletto (Suzuki DJ Racing) registra la miglior prestazione sul giro con un tempo perfino più veloce dei 125 e riesce a rimontare fino alla terza posizione.
Il grande circo del Supecross e OffRoad Pro Racing vi aspettano ad Abano Terme (Pd) per il secondo appuntamento di Campionato.