Velocità

Il Misano World Circuit si colora con la Coppa Italia e molto altro

Tornano le moto questo weekend al Misano World Circuit. In gara i piloti della Coppa Italia, della Mototempora Romagnola e le ragazze del Campionato Europeo Femminile. Oltre 400 piloti per una due giorni intensissima.


 


A  distanza di due settimane esatte dalla prima prova della Mototemporada Romagnola che ha visto gli organizzatori svolgere un lavoro straordinario per la presenza in una delle gare del campionissimo della Formula Uno Michael Schumacher che ha monopolizzato l’attenzione di tutta la stampa nazionale, tanto che nei tre giorni della manifestazione sembrava di essere, non ha una gara promozionale, ma a uno dei due campionati mondiali che annualmente l’autodromo ospita, la stessa struttura torna in pista per la prova d’apertura della Coppa Italia, il trofeo cadetto della velocità nazionale. Dicevamo un lavoro straordinario che però il Gruppo Mototemporada, ha saputo ancora una volta svolgere al meglio, tanto da aver ricevuto i complimenti da sua altezza il “Kaiser”.


 


Anche questo appuntamento è densissimo di gare, infatti oltre alle due classi della Coppa Italia che vede al via ben 130 piloti e alle tre della Mototemporada con altrettanti partenti, ci saranno il Campionato Europeo Femminile, la Thruxton Cup, la Triumph Cup e la Junior G.P. per un totale di dieci gare con circa 400 piloti al via.


 


Ovviamente l’attenzione massima, oltre che per il Campionato Europeo Femminile, si tratta sempre di un evento internazionale; è concentrata sulla gara d’apertura della terza edizione della Coppa Italia. Infatti, mai come in questa circostanza tanti piloti si erano iscritti al campionato cadetto della velocità nazionale, a conferma della validità del torneo che in questi anni ha lanciato sulla scena internazionale più di un protagonista.


 


Nella classe 125 Sport, ci sono tantissimi giovani che non hanno ancora 15 anni come nella 600 Stok oltre la metà ha meno di 18 anni e, certamente da questi, alla fine della stagione usciranno i piloti che in futuro troveremo al via dei campionati maggiori anche a livello mondiale.


 


Parlando di giovani una nota va spesa per la Junior G.P. il campionato giunto alla sua terza edizione che ha avuto il merito di scoprire dei talenti delle due ruote, alcuni dei quali hanno rapidamente scalato i vari campionati sino ad approdare alla scena iridata, come il bolognese Ferruccio Lamborghini.


 


Infine non possiamo non parlare delle gare della Mototemporada Romagnola, che dopo l’esordio di due settimane fa, ha messo in evidenza un lotto di partecipati di alto livello in tutte e tre le classi.


Nella 125 Sport abbiamo assistito a una serratissima battaglia fra quattro grandi protagonisti risoltasi all’ultima curva a favore di Christian Zaganelli, ma gli sconfitti della gara d’apertura: Zonca, Morrentino, Tonucci e i fratelli Gabrielli saranno prontissimi a cercare l’immediato riscatto. Luca Conforti ha dominato la Open ma anche qui i rivali di alto livello sono tanti, alcuni con importanti esperienze internazionali alle spalle e allora c’è da scommettere che i vari: Goi, Pini, Verdini, ecc. non molleranno facilmente la presa. Stessa cosa vale per la 600 Stock, dove il beniamino locale Ulisse Campagna dovrà fare i conti con la voglia di riscatto di Niko Morelli, vincitore virtuale della gara, se non fosse incappato nella penalità per partenza anticipata e di Gianluigi Busiello che ha dimostrato di non soffrire affatto il passaggio dalle due alle quattro tempi.


 


Con tante gare siamo certi che non mancherà lo spettacolo, anche se in questa circostanza non ci sarà Schumacher, ma chissà che altri grandi protagonisti, magari di sport diversi, non decidano di provare l’ebbrezza di una gara di moto.