Fuoristrada

A Fabbrica Curone la sfida decisiva per i tricolori Major

 

Dopo lo scoppiettante finale di stagione degli Assoluti d’Italia/Coppa Italia, è giunto il momento di salutare anche il campionato Major, pronto a scendere in campo questo fine settimana con l’ultimo round targato duemilatredici. La carovana dei piloti over33 si sta preparando ad affrontare l’ultima trasferta della stagione, direzione Fabbrica Curone (AL). Ad attendere i ben 239 atleti al via, il Moto Club Vittorio Alfieri insieme alla sezione Valcurone, ideatrice e curatrice del percorso di gara che vedrà i nostri campioni darsi battaglia in due prove speciali, una linea e un cross test, lungo i 47 km del tracciato che sarà poi ripetuto per tre volte.

Dopo le consuete operazioni di partenza, che avverrà alle ore 8.30 di domenica 8 settembre, i conduttori si immetteranno in un lungo trasferimento di circa 40 km, tra sentieri e sottobosco piemontesi, prima di giungere nei pressi dell’Enduro Test, situato in località Foro Tondo. Qui gli atleti sfideranno il verdetto del cronometro in una prova tecnica, caratterizzata per lo più da sottobosco, per un totale di circa 5500 metri. Al termine, sosta al C.O. prima di affrontare il secondo settore, all’interno del quale è prevista la prova fettucciata. Adagiato sul fianco di una collina, il Cross Test impegnerà gli atleti su un tracciato di circa 4000 metri ricco di contropendenze. A seguire, un trasferimento di venti minuti porterà la carovana Major al paddock. Proprio tra questi sentieri, curve ed insidie, domenica sera avremo i verdetti della stagione 2013, con la proclamazione quindi i nuovi campioni italiani. Archiviate le classe Master2, Expert2 e la categoria riservata ai Team, con i titoli italiani assegnati nello scorso appuntamento di Mansuè rispettivamente a Angelo Maggi, Roberto Bazzurri e al TNT Corse, gli occhi sono ora puntati sulle altre classi, pronte a festeggiare i propri vincitori dopo cinque round davvero ricchi di spettacolo ed emozioni.

Nella Master1, prima posizione in campionato con 74 punti per Niccolò Zanchi (HM Honda TNT Corse), che precede per nove lunghezze il diretto avversario, Giorgio Alberti (HM Honda), mentre la terza posizione è occupata da Andrea Cabass (HM Honda), leggermente più arretrato rispetto agli avversari con 52 punti totali.
Vantaggio più marcato nella Master3, dove bastano 5 punti a Daniele Tellini (KTM) per laurearsi nuovo campione italiano di categoria. Il toscano infatti, guida attualmente la classe con 80 punti, 16 in più rispetto a Giovanni Gritti (KTM), secondo. Terzo posto per Davide Dall’Ava (KTM – 62 pt).
Situazione abbastanza delineata anche nella Expert1, dove troviamo in prima posizione Giuseppe Gallino (Husqvarna) con 80, seguito da Davide Di Gregorio (HM Honda – 66 pt) e Daniele Corrent (HM Honda – 48 pt). Battaglia Gianettoni (Beta TNT Corse), Granocchia (KTM), Cesareni (KTM) per la categoria Expert3: i tre protagonisti si trovano attualmente al primo, secondo e terzo posto con 75, 69 e 60 punti.
Saranno sufficienti cinque punti anche per Sergio Calvi (HM Honda MAV Enduro Series RT) per aggiudicarsi il titolo tricolore della Veteran davanti a Lucio Chiavini (HM Honda) e Massimo Chiesa (Husaberg), rispettivamente in seconda e terza posizione.
 
Nella SuperVeteran, la situazione dopo le quattro prove disputate precedentemente vedono sul gradino più alto del podio Osvaldo Armanni (HM Honda – 75 pt), seguito da Giancarlo Moscone (HM Honda – 69 pt) e Mauro Uslenghi (Husqvarna – 41 pt), mentre la classe Ultra Veteran i primi tre posti sono occupati nell’ordine da Remo Fattori (Husaberg Norelli BG), Emilio Cappa (Beta) e Francesco Berardi (HM Honda). Appassionante la lotta che promette la categoria club, dove al momento troviamo in testa la Scuderia Norelli BG con 209 punti, seguita dal Motoclub Sebino, secondo con 204 punti, e il Motoclub Ragni Fabriano (193 pt).