Velocità

Zannoni trionfa in Moto3. Pirro cala il poker in SBK a Misano

Battaglie a non finire in Moto3 e SS300. Il poker di Michele Pirro in SBK, la doppietta di Matteo Patacca in Premoto3 e la conferma di Lorenzo Gabellini in SS600. Il 4° round dell’ELF CIV dal Misano World Circuit ha regalato emozioni a cominciare dalla Moto3, dove è successo tutto negli ultimi giri, con il trionfo per Kevin Zannoni. Il pilota KTM MF84 Pluston Althea, dopo una prima parte di gara non esaltante, ha cambiato passo, stampando il giro più veloce, prendendo margine e andando a vincere in sicurezza. Primo trionfo per lui nel 2017 nel team capitanato da Michel Fabrizio. Dietro il numero 111 è successo di tutto, ma negli ultimi metri. La prima parte di gara ha visto un duello Groppi (Gresini Racing Junior Team) – Fabbri (Team Minimoto Mahindra), con i due piloti che distaccavano gli altri. Nelle ultime fasi però i due hanno rallentato e sono stati raggiunti da Carraro e Marcon. Dietro Zannoni si è scatenato una durissima battaglia per la 2° posizione in casa Gresini Racing, con Groppi e Marcon che si sono toccati all’ultima curva e sono caduti entrambi senza conseguenze, consegnando però la seconda posizione a Carraro e la terza a Fabbri, per un’altra doppietta sul podio targata Mahindra Team Minimoto. 4° posto per Spinelli (Pro Racing Team KTM) e 5° posizione per Pizzoli (Max Racing Team Mahindra). Gara da dimenticare per Edoardo Sintoni (3570 MTA Mahindra) costretto al ritiro per un guasto tecnico. Zannoni conquista la vetta della classifica con 60 p. seguito da Spinelli a 57 p. con Sintoni terzo a 52 p.

Michele Pirro cala il poker in SBK. 4° vittoria di fila per il pilota Ducati Barni Racing gommato Pirelli. Condizioni di asciutto per il 4° round a Misano con Pirro che è partito fortissimo, imponendo fin da subito un ritmo insostenibile e concludendo con il best lap e la vittoria in solitaria. Ritmo devastante che ha provato a tenere Lorenzo Zanetti. Il pilota Ducati Motocorsa ha disputato una buona prima parte di gara, salvo poi essere costretto a cedere al passo di Pirro. Riparte alla grande Matteo Baiocco (Aprilia Nuova M2 Racing). Dopo il weekend di Imola da dimenticare, il Campione in carica ha centrato il podio anche oggi, chiudendo con un 3° posto anche il 4° round. La lotta per la quarta posizione è stata vinta da Matteo Ferrari (BMW DMR Racing) con il poleman Alessandro Andreozzi (Speed Action by Andreozzi Yamaha) al 5° posto. In classifica generale Pirro è a punteggio pieno (100 p.) con Zanetti che insegue a 69 p. e Andreozzi che raggiunge Rinaldi (presente solo nelle gare di Imola come wild card) a 36 p. Ad una sola lunghezza c’è Eddi La Marra (Ducati Motocorsa) out oggi per una caduta nei primi giri, seguito da Ferrari a 34 p. e Baiocco a 32 p.

In SS la vittoria è andata ad Ilario Dionisi. Il pilota MV Agusta Ellan Vannin ha trionfato nel 4° round in una gara interrotta per bandiera rossa (esposta per la caduta di Lorenzo Cintio, senza conseguenze per il pilota), nel corso del 15° giro, con la classifica finale stilata al 13° giro. La seconda posizione è andata a Lorenzo Gabellini, con il giovane pilota Gas Racing Team Yamaha che ha chiuso un gran weekend che lo proietta in testa alla classifica di Campionato con 72 p. Terza posizione finale per Davide Stirpe, con il pilota Extreme Racing Service che si è rifatto dopo la gara difficile del 2° round. Ai piedi del podio ha concluso Marco Bussolotti (Gas Racing Team Yamaha) seguito da Nicola Morrentino (Renzi Corse Kawasaki). Grazie al podio di oggi Stirpe è 2° in classifica generale (67 p.) con Morrentino 3° (66 p.).

Nella Premoto3 250 4t è stato Pasquale Alfano a trionfare. Il pilota Kuja Racing Beon ha dominato la gara, andando a vincere in solitaria. La 2° posizione è andata al pilota RMU VR46 Riders Academy Elia Bartolini che è riuscito a precedere Marco Gaggi (Beon), con la 4° posizione per Thomas Brianti (2Wheels Polito) che resta però leader del Campionato con 74 p. Dietro di lui Bartolini è a 61 p. e Bartalesi a 57 p. (5° in gara). Nella 125 2T doppietta firmata Matteo Patacca. L’alfiere SIC 58 su Honda ha trionfato anche nel 4° round. A transitare in seconda posizione in gara sotto la bandiera a scacchi era stato Nikolas Marfurt (Honda) pilota poi squalificato per irregolarità tecnica. La piazza d’onore è andata quindi a Matteo Bertelle (Team Minimoto Honda) con Matteo Boncinelli (RMU) a chiudere il podio. Bertelle è il leader della classifica generale con 85 p. seguito da Patacca con 75 p. e Gennai a 49 p.

Una bagarre conclusa solo sotto al bandiera a scacchi. Ancora grandi emozioni e spettacolo nella SS300 dove a sputarla al fotofinish è stato Luca Bernardi. Il pilota Yamaha è riuscito con un grande ultimo giro a battere Omar Bonoli. Il pilota KTM era però presente a Misano con una moto sperimentale e, di comune accordo con il team e l’organizzazione, era fuori classifica. La seconda posizione in classifica è andata quindi a Francesco Pastore, che ha bissato il podio di ieri con Matteo Ceccarelli (E&E-LPM) al 3° posto e il quartetto di piloti che si sono dati battaglia fino all’ultimo nella massima correttezza. In classifica generale, grazie alla vittoria di oggi, è Bernardi a guadagnare la vetta con 73 p. Mazzola è ancora in 2° posizione con 50 p. e Lee Doti chiude il podio con 49 p. (6° in gara). Lo inseguono da vicino Pastore (48 p.) e Ceccarelli (42 p.)

I prossimi due round dell’ELF CIV sono in programma al Mugello per l’1 e 2 luglio