Moto d'Epoca

Vintage, archiviato il Cross, si avvicina un altro week end di fuoco tra pista e off road

Appena il tempo di mettere in archivio la seconda prova del Trofeo Cross Vintage in terra bresciana, ed è già tempo di un nuovo appuntamento in pista con il Meeting di Magione, con la regolarità con il Trofeo a Coppie in terra bergamasca a San Giovanni Bianco  e con il Trial a Colico per un’altra prova di Trofeo. Pubblicate le classifiche della Regolarità, per quanto riguarda il Cross a Gazzane di Preseglie del 20 maggio, da segnalare ancora la pioggia. Il numero di iscritti è rimasto comunque da record a dimostrazione che c’è veramente tanta voglia di motocross d’epoca! Nonostante le avverse previsioni metereologiche per la domenica, erano in 155 i piloti che hanno deciso di prendere parte alla manifestazione. Il maltempo ha costretto purtroppo gli organizzatori a ridurre lo svolgimento della gara ad una sola manche, proprio come era già successo a Paroldo, cosa veramente inusuale per la storia dei recenti ultimi campionati italiani d’epoca. Peccato, vista la cura con cui la pista era stata preparata al sabato, ma pare proprio che quest’anno ci si debba rassegnare ad un andamento bizzarro delle condizioni meteo.  La pista di Galaello, a Gazzane di Presceglie  ha un bellissimmo terreno, che però diventa molto scivoloso se la pioggia si fà insistente.  Ne sanno qualcosa i piloti delle classi E 125cc e F 50cc che hanno dovuto correre sotto un’aquazzone altalenante.  Per quest’ultima manche si è stati anche costretti  al taglio di parte della pista per cercare di alleviare le difficoltà ai piloti nelle salite più impegnative. La cosa che preoccupava di più comunque erano un paio di discese che mettevano a dura prova le leggi della fisica…….. Così dopo la partenza  della seconda manche dei sidecar, si è deciso saggiamente di considerare valida per la classifica solo la prima manche. Questi i risultati nelle varie classi:  A1 ancora dominata da Enrico Bertone, mentre nella A2 Franco Pozzi su BSA, assente a Paroldo, vince facilmente, complice anche la sfortuna di  Mauro Santi, fermo prima della partenza per un problema alla accenzione della sua CZ; Gianluca Gallingani su Villa vince la classe B ,mentre il più giovane dei Soldà si impone con la CCM nella classe C, forse una delle classi più interessanti per numero di partecipanti e per  combattività. La D1 è appannaggio di Ivano Ferrari che così raggiunge Mario Graziani in testa alla classifica, mentre nella D2 Vaccari batte Ulivi e anche lui lo appaia in classifica generale. La classe E 125 vede anche stavolta un alto numero di partecipanti al cancelletto: La E1 al modenese Gibertoni su Simonini, la E2 a Tramaglino che approfitta  della caduta dello sfortunato Franco Ulivi, la E3, assente Massimo Trollo, va al bravo Gianluca Gallingani, la E4 ad Alessandro Vaccari. In questa manche corrono anche gli ottantini novità della stagione 2012, e qui la vittoria va ad un super Ruben Zappoli su moto Tresoldi. Per i cinquanta ancora vittoria di Ruben Zappoli in classe F2 mentre l’alfiere TGM Marchesini sfodera una performance inaspettata e si aggiudica la F1. Infine gloria anche per i sidecar e per il giovane Cristofari di soli 23 anni che vince la classe G. Prossimo appuntamento ad Arco di Trento il 16 e 17 di giugno, e qui ci aspettiamo che Giove Pluvio ci dia una  tregua……..più che meritata.