Fuoristrada

Video: intervista a Cerutti

Il leader dell'Italiano Motorally: "A settembre inizio la preparazione per la Dakar"

E’ il leader dell’Italiano Motorally e parteciperà alla Dakar 2016. Non parliamo di un veterano delle corse, ma di un giovane proveniente dall’Enduro e al suo primo anno di roadbook. Lui è Jacopo Cerutti, classe ’89, pilota Honda Red Moto che duella in campionato con un certo Alessandro Botturi.

Hai debuttato quest’anno nell’Italiano Motorally ma sei già in testa alla classifica. Come hai fatto?
Mi sono adattato bene alla navigazione, nonostante mi sia presentato alla prima gara senza mai aver visto un roadbook. Paolo Pettinari mi ha insegnato i fondamentali, e poi anche arrivare dall’Enduro è un vantaggio perché lì per vincere devi tenere un ritmo molto alto.

Quali sono le difficoltà principali nel leggere un roadbook?
Bisogna saper cambiare ritmo. In alcune parti del percorso puoi spingere molto e la navigazione non è difficile, in altre parti invece è necessario essere più attenti.

Come mai hai deciso di passare al Motorally?
Insieme al team abbiamo preso questa decisione per poter correre la Sakar 2016, obiettivo raggiunto vincendo il Dakar Challenge al Sardegna Rally Race.

Cosa ti aspetti dal Rally Sud Americano? Botturi – esperto in tema – potrebbe aiutarti.
Siamo in ottimi rapporti e già mi ha dato dei consigli. Dovrò arrivarci al 100% della condizione; a settembre inizierò la preparazione.