Fuoristrada

Verona firma la prima dell’Italiano Enduro U23/Senior

E’ iniziata ad Arma di Taggia (IM) la stagione agonistica 2017 del tricolore Under23/Senior. Ad ospitare i 271 piloti al via, il Motoclub Sanremo che ha allestito per l’occasione due prove speciali: un Enduro test tracciato in una zona collinare con fondo duro e un Cross Test adiacente al mare, caratterizzato da una parte di terreno duro e polveroso e una parte di sassi.

Mirko Gritti, Oscar Balletti e Ruy Barbosa – i tre Elite in gara sono stati i primi a prendere il via. Pronti via, giusto il tempo di scaldare i motori prima di affrontare l’Airoh Cross Test, ripetuto poi per quattro volte. Terminata la prova fettucciata si è passati alla linea, affrontata dai migliori in 7’30”. In questo susseguirsi di Speciali, le sfide per agguantare la vetta della classifica non sono mancate, come nell’Assoluta dove la vittoria finale è andata ad un determinato Andrea Verona che ha strappato il gradino più alto del podio a Matteo Rossi e Jonathan Manzi proprio all’ultima speciale. Il miglior tempo di giornata è stato di Oscar Balletti che per l’occasione gareggiava nella categoria Elite, quindi fuori classifica.

Nelle varie classi le battaglie sono state serrate. Partendo dalla Senior e dalla E 2T, la vittoria finale è andata, per soli 71 centesimi, a Mauro Zucca (KTM) che ha vinto nonostante la convalescenza ad una mano dopo la frattura di Lignano Sabbiadoro. A seguire, Mirko Brezzi (KTM) e Ivan Boezi (KTM). Più marcato il distacco nella E1 4T con Jonathan Manzi (Yamaha Miglio) che ha rifilato quasi due minuti a Omar Chiatti (Yamaha), mentre il terzo posto è andato a Andrea Bassi su Honda 250 4t. Nella E2 vittoria di Nicola Piccinini su Honda, che ha risalito la classifica speciale dopo speciale mettendosi alle spalle Mattia Giulietti (Husqvarna) e Michele Musso (KTM) mentre nella E3 sul gradino centrale del podio si è piazzato Maurizio Gerini (Husqvarna AMX), in cerca della riscossa dopo la stagione sfortunata dello scorso anno, seguito da Andreas Pfeifer su KTM e Luca Marcotulli.

Passando alla Junior, nella E1 2T Cadetti al primo posto si è piazzato il vincitore assoluto Andrea Verona (TM Team Satellite) che si è imposto con oltre un minuto e mezzo su Matteo Menchelli e Claudio Spanu, rispettivamente su KTM del Team TNT Corse e Husqvarna del Team Osellini. La E1 2T ha portato la firma di Alberto Capoferri (KTM Sissi) con Patrick Grigis (Yamaha) e Nicholas Sana (KTM) a completare il podio. Brillante prestazione per Matteo Rossi, vincitore della E1 4T Senior nonostante alcuni problemi al piede, rotto lo scorso anno, che lo hanno costretto addirittura al ritiro domenica scorsa a Custonaci in occasione degli Assoluti d’Italia. Il pilota del Team Desio è salito sul gradino più alto del podio mettendosi alle spalle Matteo Pavoni (KTM) e Michele Marchelli (KTM), campione italiano in carica. Per soli quattro secondi è riuscito a spuntarla nella E2 Nicolò Bruschi (Husqvarna Pavia) che ha strappato così la vittoria a Jordi Gardiol (Husqvarna), al comando fino all’ultimo giro. Per Gardiol la gara di Arma di Taggia è valsa la seconda posizione davanti a un veloce Davide Guerrieri (KTM) che ha fatto registrare un ritardo di soli tre secondi dal pilota piemontese. Nella E3 medaglia d’oro per Andrea Castellana (Husqvarna Osellini), vincitore davanti a Federico Aresi (KTM) e Fabio Pampaloni (Beta). Tra i giovanissimi della 50 Cadetti nulla da fare per gli avversari di Manolo Morettini (Suzuki Valenti) che si sono dovuti arrendere al pilota del Motoclub Bergamo, vincitore ad Arma di Taggia con quasi un minuto e mezzo di gap. Ad occupare il secondo e terzo gradino del podio i due toscani Francesco Giusti e Lorenzo Bernini (Suzuki Valenti). Tra le Lady, Cristina Marrocco (KTM) è stata la regina della Liguria Alle spalle della campionessa italiana in carica, hanno concluso Paola Riverditi e Anna Sappino, entrambe su Husqvarna. Tra le squadre di Club al primo posto tra gli Under23 ecco il Trial David Fornaroli, mentre tra i Senior ha vinto il Motoclub Bergamo. Tra i team indipendenti vittoria per il Team Osellini Husqvarna (Under23) e il Team Specia (Senior).

Con la prima tappa del tricolore Under23/Senior è andato in scena anche il primo appuntamento del Challenge WR Yamaha Enduro; diviso in due categorie, il challenge riservato ai possessori di motociclo Yamaha, ha visto al via numerosi atleti con le vittorie finali andate a Riccardo Crippa nell’Under23 e Omar Chiatti nella Senior. Debutto anche per il Trofeo Airoh Cross Test che ha riservato una bellissima giornata anche oggi qui all’Under23/Senior di Arma di Taggia. Dopo quattro giri la vittoria è andata ad Andrea Verona, seguito da Diego Nicoletti e Jonathan Manzi.

Il Campionato Italiano Enduro Under23/Senior tornerà in scena domenica 2 aprile per la seconda prova stagionale a Marsaglia – PC – con l’organizzazione del Motoclub 57 e G.S. Fiamme Oro Milano.