Moto d'Epoca

Vallelunga. Ottima partenza per l’Italiano Vintage Endurance

L’Autodromo di Vallelunga ha ospitato il 20 e 21 maggio il secondo Meeting Epoca in Pista 2017, che comprendeva anche la prima prova del Campionato Italiano Vintage Endurance, con 26 equipaggi schierati per un totale di 65 piloti, mentre il numero totale degli iscritti è stato di 289 piloti, con piena soddisfazione degli organizzatori.

Le gare di domenica sono state precedute sabato pomeriggio dal Meeting dei Campioni, che ha visto riuniti nella Sala Stampa dell’Autodromo circa 60 tra piloti e tecnici che animavano le mitiche 500 Km degli Anni ’70. E’ stato un incontro tra vecchi amici, alcuni dei quali non si vedevano da “almeno” 40 anni e l’occasione si è subito trasformata in una somma continua di ricordi, aneddoti, scherzi e piccoli segreti svelati, con il pieno coinvolgimento del pubblico che si è trovato totalmente immerso in una scenografia irripetibile.

Subito dopo l’incontro con i campioni, il Gentlemen’s Motor Club di Roma ha dato avvio all’asta di beneficenza di alcuni cimeli, personali e motociclistici, donati dai rispettivi proprietari nell’intento di devolvere l’intero ricavato alla Città di Amatrice, assunta a simbolo del terribile terremoto plurimo che ha colpito l’Italia centrale.

Quanto alle gare, molte delle premiazioni sono state effettuate dal Sindaco di Campagnano Fulvio Fiorelli e dalla signora Emma Moriconi in rappresentanza appunto del Comune di Amatrice. Una premiazione “speciale ” è stata quella effettuata dal “mitico” Carlo Murelli, uno dei tecnici più noti nel mondo internazionale delle competizioni al massimo livello, aiutato per l’occasione dal giovanissimo nipote Lorenzo Bemma.

Al di là dei tanti risultati ottenuti in gara dai piloti nelle 21 classi schierate in pista, ricordiamo con piacere quello del Team Guaracing nella Maxi Classic dell’Endurance. Gianfranco e Vittoriano Guareschi avevano lasciato Misano da vincitori, lo scorso anno, e hanno inaugurato la stagione con una nuova vittoria. Ci sarà qualcuno in grado di insidiare l’attuale supremazia?