Fuoristrada

Under23-Senior: la Calabria ospita l’atteso giro di boa

I due tricolori di categoria domenica 01 giugno correranno la terza prova di campionato, ospitati nella suggestiva Riviera dei Cedri, nel comune di Cetraro (CS) oltre 250 piloti. Sabato la conferenza stampa presso Palazzo del Trono.


 


I campionati italiani Under23 e Senior raggiungono l’atteso giro di boa in una sorta di remake di Sanremo (IM). Si ripresenta infatti agli occhi del circus dell’enduro lo scenografico connubio mare-moto- spiagge che ha contraddistinto la seconda prova disputata lo scorso 13 aprile in terra ligure e che ad oltre 2.200 chilometri di distanza, in Calabria, si appresta a fare da cornice al terzo atto di campionato. Alla Riviera del Ponente si avvicenderà la Riviera dei Cedri, splendido territorio della Calabria noto anche come Alto Tirreno Calabrese comprendente 22 comuni fra Tortora e Paola, ed al profumo dei fiori di Sanremo si sostituiscono i sapori di peperoncino e cedri.


 


La location scelta per l’evento domenica 01 giugno è l’antichissima Cetraro, probabilmente la prima città marittima bruzia (Bruzi, Bretti o Bruttii erano un antico popolo di stirpe italica) che sorge su un promontorio circondato dalla tipica vegetazione mediterranea a 56 Km da Cosenza e definita dai più autorevoli media del turismo l’angolo più suggestivo della Riviera dei Cedri. Turismo ancora una volta a braccetto con l’Enduro questa volta grazie al moto club Cittadella Racing di Antonio Grosso, che in seguito ai consensi colti con la regia della prova finale di campionato major 2007 ha riportato un tricolore nella Provincia di Cosenza ottenendo con successo il patrocinio della stessa e del comune di Cetraro. 


 


Veramente ricca la cornice che attende gli oltre 250 piloti ed altrettanto allettante si enuncia la gara, con un percorso che verrà ripetuto 3 volte per un totale di 165 km. e che si snoderà lungo gli scenari paesaggistici dei monti della Catena Costiera. Due le prove speciali, entrambi Cross-Test ideate dal club Cittadella con la preziosa collaborazione degli uomini di Tirremoto di Cetraro, Belve 4×4 e 4×4 Adventure di Sant’Agata. Appena scesi dalla pedana di partenza allestita nel Porto Turistico di Cetraro i concorrenti si inabisseranno per 2.900 m. sulla sabbia dell’Arenile di Lampezia stile Supermarecross tra emozionati salti e dune che ripeteranno una seconda volta unicamente nel corso del primo giro. L’altra speciale scatterà nel comune di Bonifati e precisamente in località Campo del Monaco il medesimo che l’anno scorso ospitò il cross-test major, un fetucciato di 4.800 m. tracciato su terreno duro e caratterizzato da veloci e spettacolari salti scaturiti da terrazzamenti naturali.


 


I motori echeggeranno tra le vie cittadine a partire da sabato 31, giorno in cui a partire dalle ore 10.00 fino alle 17.00 si terranno le operazioni di verifica, mentre nel centro storico di Cetraro presso il Palazzo del Trono dalle ore 18.00 si parlerà di enduro con la conferenza stampa di presentazione della kermesse cosentina. Precisiamo inoltre che per l’intera durata della manifestazione sul Lungomare di Lampezia sarà allestito un “Villaggio Espositivo” con stand dedicati ai prodotti tipici calabresi quali fichi, cedri, salumi, liquirizia e peperoncino e naturalmente pesce fresco.


 


A tagliare i nastri di partenza saranno i piloti Senior. Alle ore 09.00 toccherà ai primatisti della 125 2t schierarsi composto dal pilota di KTM Iron Racing Team Maurizio Lenzi a pari punti con il bresciano Alessandro Rizza (Suzuki Valenti) ed il campione in carica Luca Vecchi (Husqvarna) staccato di un solo punto. A seguire tutte le altre classi, in ordine la 250 2T capitanata dal trevigiano di HM Enduro Team Treviza Maurizio Facchin inseguito dal tricolore Roberto Rota (HM-Honda) e Andrea Cantinotti (Tm ), la 250 4T con il leader Paolo Cagnoni (HM-Motorando) rincorso da David Favero (KL-Kawasaki) che rientrerà in gara dopo l’infortunio alla mano, la 450 4T guidata dalla punta di diamante di HM Cavallini Team Juri Simoncini che dovrà far attenzione agli attacchi del pilota GasGas Maurizio Casartelli. Morris Ghidinelli (KTM Iron Racing Team) avrà probabilmente la possibilità di raggiungere il vertice della 500 4T visto che il leader Federico Mancinelli (KTM Collina) si è reso autore di una brutta caduta con conseguente lesione del ginocchio alla prova di assoluti di Colleferro appena archiviata.


 


Nell’Under23 invece tutte le classi evidenziano una doppietta da parte dei loro leader. Massimo Mangini (Suzuki Valenti Johnny Moto) tornerà in sella proprio domenica dopo la frattura del piede accusata agli Assoluti in Sardegna per difendere il comando nella 125 2T. Nella 250 2T è il talentuoso Michael Pogna (KTM Iron Racing Team) a dominare incontrastato come il pilota del Team Italia Maurizio Gerini (Husqvarna Mucci) nella Unica 4T. Doppia vittoria anche per Tommaso Mozzoni (Beta) nella 50 Cadetti e Marco Perletti (Fantic) nella 124 t, mentre Anna Sappino (KTM) nonché campionessa in carica rimane incontrastata tre la colleghe Ladies. Unica classe che vedrà rimescolate le carte sarà la 125 2T Cadetti perché ancora orfana del suo sovrano, l’azzurrino di Husqvarna Mucci Jonathan Manzi operato alla spalla. Via libera al suo inseguitore Edoardo D’Ambrosio (TM Racing Berloni).