Velocità

Tripletta italiana al Mugello

Un trionfo italiano. Un trionfo firmato Dovizioso, Pasini e Migno. Il GP d’Italia 2017 al Mugello ha regalato un fine settimana che ha visto i nostri portacolori primi in ogni categoria, a cominciare dalla MotoGP, con Andrea Dovizioso che ha riportato la Ducati sul gradino più alto del podio. Dovi, dopo un inizio che lo ha visto battagliare con Vinales e Rossi, è riuscito a far valere il suo passo, prendendo un po’ di margine e arrivando a vincere in sicurezza. La seconda piazza è andata a Vinales ma sul 3° gradino del podio si è piazzata un’altra Ducati, quella di Danilo Petrucci. Petrux è riuscito chiudere davanti a Valentino Rossi, non al meglio fisicamente a causa dell’incidente subito in allenamento ma capace di stare comunque tra i primi. 9° posto finale per il leader dell’ELF CIV SBK e wild card al Mugello, Michele Pirro, seguito dalla Suzuki di Andrea Iannone.

La Moto2 ha regalato una gara tirata fino all’ultimo e ha messo in evidenza uno straordinario Mattia Pasini. Il pilota Italtrans ha conquistato la vittoria grazie ad una seria di sorpassi nella parte finale di gara, che gli hanno permesso di vincere la bagarre con Luthi e Marquez. In quarta posizione ha chiuso il poleman del Mugello, Franco Morbidelli, con Luca Marini 6° e Simone Corsi 8°.

Trionfo italiano anche in Moto3 con Andrea Migno e Fabio Di Giannantonio. In una gara al cardiopalma, che ha visto per quasi tutti e 21 i giri un gruppone unico formato da 20 piloti racchiusi in meno di un secondo, nell’ultimo giro Migno e Diggia sono riusciti a distanziare quanto bastava il resto degli sfidanti, per dedicarsi alla battaglia finale. Uscito in testa dall’ultima curva, il pilota VR46 è riuscito a resistere all’attacco finale di Di Giannantonio, andando a prendersi il primo trionfo in Moto3. Ancora un podio al Mugello per l’alfiere Gresini Racing, che bissa così il risultato dello scorso anno. Da segnalare, per gli altri italiani, il 10° posto di Bulega.