Fuoristrada

Trial – Maurino s’impone a Barzio

Il quinto appuntamento del Campionato Italiano Trial svoltosi a Barzio domenica 15 giugno è stata una specie di “prova generale” in vista dell’appuntamento italiano con il Campionato del Mondo che si terrà in questa stessa località il prossimo anno.


 


Il percorso offriva quindici zone controllate per due giri totali, nei medesimi luoghi che ospiteranno il mondiale 2009, ovviamente non con le stesse sezioni, ma con il medesimo trasferimento.


Tutto è filato liscio, e a parte una fastidiosa pioggia che ha accompagnato concorrenti e pubblico per tutta la giornata non si sono riscontrati problemi evidenti, segno della bontà delle scelte effettuate, sicura chiave di un futuro successo.


 


Con un alternarsi di cambi al vertice e solo all’ultima zona, l’ha spuntata Daniele Maurino su Gas Gas, riproponendosi al vertice dopo la bella vittoria di Chiesa di Valmalenco, nonostante una partenza demoralizzante, che gli faceva incassare uno sfortunato cinque, dopo i primi metri della zona numero uno, per la perdita del giunto della catena.


Secondo sul podio un ritrovato Miki Orizio, perfettamente a proprio agio sul viscido terreno di gara in sella alla sua Scorpa 4T, autore di un bel recupero al secondo giro che gli fruttava il secondo miglior parziale di giornata.


Ad occupare il terzo gradino del podio, Matteo Grattarola non del tutto recuperato dall’ infortunio occorsogli durante la recente “Due Giorni di Ponte in Valtellina”, in corsa per la vittoria con Maurino fino all’ultima sezione.


 


Senior vinta da Andrea Fistolera con una Montesa a due tempi, che ha anticipato Danilo Sassella,  portacolori del Team 3D, e la “maglia azzurra” Luca Cotone su Sherco.


Junior ad appannaggio del giovane Matteo Cominoli su Beta, secondo Filippo Gasco anche lui su Beta del Miton Top Trial, terzo il portacolori del Future trial Matteo Rochon su Montesa.


Riconferma al vertice per Andrea Soulier su Gas Gas, leader della Master, secondo Alessandro Barale anche lui su Gas Gas, infine terzo Marco Andreoli con la Montesa del Future trial.


Lotta sempre serrata nella categoria Femminile con la ex campionessa italiana Martina Balducchi, Beta Team Promotor, che vinceva davanti all’eterna rivale Miki Bonnin su Gas Gas e alla compagna di team Sara Rivera.


 


James Dabill, Montesa Future trial, ha trovato un po’ d’Inghilterra tra le pietre viscide e fangose di Barzio, aggiudicandosi la expert Internazionali con uno score di quattordici punti più leggero di Maurino, confermando il suo splendido periodo di forma che lo porta ad ottenere egregie performance anche nel torneo iridato.


 


In questa occasione, a puro titolo sperimentale, si è sono fatte correre le categorie Juniores A, B1,B2  tra le frecce verdi degli Junior, ottenendo unanimi consensi e preziose indicazioni per il futuro, tali da riproporre l’esperimento nella gara conclusiva che si terrà a Branzi in provincia di Bergamo il prossimo cinque ottobre.


Citiamo i vari vincitori nelle varie categorie, Ismael Catalin Jun. A, Simone Ferrari Jun.B1, infine Leonardo Valenti Jun.B2.