Fuoristrada

Italiano MiniEnduro a Schia

Il MiniEnduro torna protagonista del tricolore offroad con la terza e quarta prova che andrà in scena questo weekend a Schia – PR. Dopo la spettacolare tappa inaugurale dello scorso 29-30 aprile nell’affascinante Castro, in provincia di Lecce, il campionato riservato ai piccoli piloti nazionali è pronto a riaccendere i motori per la seconda tappa della stagione duemiladiciassette.

Record del numero di iscritti: sono infatti oltre 130 gli iscritti per questo secondo atto del campionato. Ad attendere queste piccoli pesti il motoclub Parma, che questo fine settimana farà il suo debutto ufficiale nel mondo dell’Enduro.

Il weekend marchiato Minienduro scatterà ufficialmente sabato 1 luglio con le verifiche amministrative e tecniche che si svolgeranno dalle ore 9.00 alle ore 12.00, mentre la gara vera e propria prenderà il via alle ore 13.00. Domenica si replicherà con la seconda giornata che scatterà alle ore 9.00.

Per entrambe le giornate gli atleti affronteranno due prove speciali, che saranno percorse per cinque volte. Subito dopo lo start, un trasferimento accompagnerà i piloti nei pressi dell’Enduro Test, tracciato nel sottobosco per una lunghezza totale di 4 km. A seguire un trasferimento bello e divertente, di circa 9 km, condurrà gli atleti al Cross Test che sarà disegnato su un prato con delle leggere contropendenze. Per i cuccioli della Baby sarà predisposto un taglio più semplice che dalla fine della linea li porterà direttamente al fettucciato .

A Schia sarà organizzata, come a Castro, un’area assistenza che sarà divisa per motoclub. Il paddock assistenza non è sufficiente a contenere un mezzo e un gazebo per ogni pilota iscritto. Per dare la possibilità a tutti di avere uno spazio nel paddock assistenza, il moto club Parma, in collaborazione con la FMI, ha dedicato un grande impegno a progettare e riportare sul piazzale la disposizione e la misura delle piazzole. Si è proceduto all’assegnazione di una piazzola per ogni singolo moto club, tenendo conto del numero di piloti che ha iscritto alla gara.

Le piazzole di tipo A sono dedicate a moto club che abbiano iscritto fino a 3 piloti e consentono il posizionamento di un mezzo (furgone, camper, macchina) e di una tenda di 3 mt x 3 mt.Le piazzole di tipo B sono dedicate a moto club che abbiano iscritto da 4 a 6 piloti e consentono il posizionamento di 2 mezzi (furgone, camper, macchina) e di 2/3 tende di 3mt x 3 mt.

Le piazzole di tipo C sono dedicate a moto club che abbiano iscritto almeno 8 piloti e consentono il posizionamento di 3/4 mezzi (furgone, camper, macchina) e di 2/4 tende di 3mt x 3 mt. Sono previste due piazzole dedicate per i due club che hanno oltre 10 piloti, un po’ più grandi rispetto alle piazzole di tipo C. Il Paddock aprirà venerdì mattina alle ore 8 e saranno gli addetti del moto club Parma ad assegnare gli spazi, in base alla tipologia di piazzola e all’ordine in cui ci si presenta al Paddock. Non sarà possibile scegliere la piazzola, che sarà assegnata in rigoroso ordine di ingresso al paddock.

Per i mezzi che non entreranno nel paddock, ci sono aree di parcheggio a 300/400 mt (una di fronte al fettucciato). Il paddock sarà chiuso a qualsiasi tipo di traffico e a senso unico di percorrenza, quindi con tutti i requisiti di sicurezza per i piloti. Siamo certi che per raggiungere questi standard elevati tutti collaboreranno, decidendo a priori quali saranno i mezzi di ogni club ad entrare nel paddock e pazientando un momento nella fase di assegnazione. Tutto è pronto dunque a Schia. Ora non ci resta che iniziare il countdown per iniziare un fine settimana scoppiettante insieme ai nostri piccola ma agguerriti piloti Under16!