Fuoristrada

Team Italia Under23: A Mangini l’assoluta. Montanari in recupero

Massimo Mangini conquista la classe 250 2t e la classifica assoluta Under23. Bene Montanari che recupera punti preziosi in campionato, mentre Conforti chiude in terza posizione. Presenti a Rufina anche Pogna e Manzi.

 

Immerso nella Valdisieve, il solare centro di Rufina ha accolto domenica 18 aprile i numerosi piloti del circus dell’enduro targato Under23/Senior. Presente a questa seconda tappa di stagione anche l’azzurro del Team Italia, che ha schierato al via tutti e cinque i suoi piloti.

A prendere il via a Rufina infatti sono stati anche i due piloti Elite del Team Italia Michael Pogna e Jonathan Manzi, i quali si sono sfidati con il giovane Giacomo Redondi e Alessio Paoli.

 

Tre giri per un totale di 200 km circa, hanno impegnato i nostri giovani alfieri del Team Italia tra le verdi colline toscane. Due le prove speciali affrontate; un primo cross-test, caratterizzato da un terreno misto tra terra, pietraia e sottobosco, per una lunghezza di circa 4500 mt e un secondo cross-test (4.500 m), trasformato poi in linea, che ha impegnato i conduttori in un percorso ricco di contropendenze.

 

Grande recupero di Tommaso Montanari nella 125 2t in questo fine settimana enduristico. Il diciannovenne di Terni, dopo un avvio di stagione non proprio brillante a causa dell’urto del disco anteriore contro una pietra durante l’ultima speciale a Cala Gonone (NU) che lo ha relegato in ultima posizione, ha lottato fino all’ultimo per la vetta più alta del podio. Solo tre i secondi che lo hanno separato dal nuovo leader di classifica Davide Roggeri, ma che gli regalano venti preziosi punti per la dura salita verso i vertici di campionato.

Nella classe superiore, la 250 2t, il bergamasco di San Giovanni Bianco, Massimo Mangini colleziona un bel en plein di speciali. Infatti il “veterano” del Team Italia ha spiazzato l’avversario Nicolò Mori conquistando tutte le prove anche se la lotta con il perugino si è consumata sul filo dei secondi. Grande impresa dunque quella di Massimo che oltre alla classe si aggiudica anche la classifica assoluta under23.

Un trasferta in penombra invece per il toscano Guido Conforti che, nonostante la terza posizione finale, non ha particolarmente brillato durante l’intera giornata. Probabilmente un feeling non trovato con la moto, ha portato Conforti ha collezionare solo sedici punti della tappa di Rufina che lo hanno fatto rilegare così in seconda posizione di campionato dietro al nuovo leader Tommaso Mozzoni, vincitore domenica.

Nella classe Elite nota dolente per i due bresciani Pogna e Manzi, i quali si sono ritrovati a lottare tra di loro per la terza posizione invece di combattere con Giacomo Redondi per la vetta del podio. Ritiro invece per Alessio Paoli a causa di problemi fisici. A fine giornata Jonathan Manzi ha conquistato la piazza d’onore, seguito da Pogna a circa trenta secondi di distacco.

 

Prima vittoria della stagione invece per il Team Italia GP Motorsport tra i team. I giovani azzurri hanno conquistato la medaglia d’oro primeggiando sul diretto avversario, il Daihatsu Terior Team, giunto secondo. In classifica generale il Team Italia conduce il campionato con 111 punti, contro i 99 dei colleghi bergamaschi.

 

Trasferta d’oltralpe per gli azzurrini per la prima tappa del Campionato Europeo targato duemiladieci. I ragazzi saranno impegnato sabato 1 e domenica 2 maggio nel cuore della Francia meridionale, più precisamente a Boussac.