Velocità

Team Italia in zona punti a Sepang

Manzi 13° al traguardo

Per la quarta volta nelle ultime cinque gare il San Carlo Team Italia centra un positivo piazzamento in zona punti. Al culmine di un’avvincente corsa andata in scena al Sepang International Circuit che ha visto il quinto successo stagionale di Miguel Oliveira (KTM), Stefano Manzi transita sul traguardo in tredicesima posizione conquistando ulteriori 3 punti mondiali. Sfortunato invece Manuel Pagliani, finito a terra nel corso del sesto giro mentre si stava prodigando in un’apprezzabile rimonta.

Schieratosi in griglia dalla sedicesima casella, in gara Stefano Manzi ha dato nuovamente prova del proprio valore testimoniando al contempo l’elevato potenziale tecnico-agonistico di tutta la squadra. A confronto diretto con altri sei piloti per un prestigioso piazzamento non distante dalla top-10, il sedicenne pilota riminese nel finale ha trovato lo spunto giusto per concludere in 13° posizione, proseguendo il momento favorevole iniziato a Misano Adriatico (14°), proseguito ad Alcañiz (12°) e suggellato con questi ulteriori 3 punti mondiali che lo collocano al 6° posto nella graduatoria ‘Rookie of the Year’ riservata ai piloti alla loro prima stagione completa nel Mondiale Moto3.

Non ha incontrato grandi fortune invece Manuel Pagliani. Reduce dal positivo 13° posto ottenuto in Australia, il Campione CIV Moto3 2014 è finito a terra nel corso del 6° giro per un contatto con un altro pilota nel pieno di una rimonta che, tempi alla mano, lo potevano collocare a ridosso della zona punti.

Stefano Manzi (San Carlo Team Italia – Mahindra MGP3O #29) 13°
Sono davvero molto contento. Abbiamo concluso il ‘trittico’ con piazzamento importante crescendo weekend dopo weekend: ogni gara è sempre andata meglio rispetto alla precedente. Oggi sono rimasto per tutti e 18 giri nel gruppo di piloti in lotta per la zona punti, difendendomi bene nel guidato, nei curvoni ed in staccata dove l’anteriore era molto stabile. Sono riuscito ad ottenere questo 13° posto che premia il lavoro di tutta la squadra che ringrazio pubblicamente: oggi mi sentivo davvero a mio agio in sella, queste sono le gare ed i risultati che ci meritiamo“.

Manuel Pagliani (San Carlo Team Italia – Mahindra MGP3O #96) DNF
Peccato, poteva essere una bella gara. Sono partito abbastanza bene ritrovandomi nel gruppetto formato da Loi, Guevara, Herrera e Öttl che si è poi giocato la zona punti. Rispetto alle prove sentivo meglio la moto, soprattutto in fase di staccata il feeling è cresciuto grazie ad un grande step frutto dell’ottimo lavoro compiuto da tutta la squadra. Sfortunatamente nel corso del sesto giro al curvone ho cercato di passare Loi: mi ha chiuso all’ultimo, ci siamo toccati e così sono finito a terra. A parte qualche piccola contusione non mi sono fatto nulla e sto bene, ma c’è del rammarico per come si è conclusa questa gara. Per Valencia sarà indispensabile partire più avanti perchè abbiamo tutto il potenziale per giocarsi costantemente la zona punti“.

Cristiano Migliorati (Direttore Sportivo – San Carlo Team Italia Moto3)
Possiamo essere molto, ma molto soddisfatti del risultato e della prestazione di Manzi. Per tutta la gara ha corso con l’atteggiamento giusto, visivamente in pista si vedeva che aveva qualcosa di più nel misto rispetto ai restanti quattro piloti del suo gruppetto. Ci ha messo davvero del suo, sfruttando appieno il pacchetto tecnico a disposizione e l’ottimo lavoro compiuto da tutta la squadra. Pubblicamente mi congratulo con Stefano per la splendida prestazione, per noi è il raggiungimento dell’obiettivo prefissato per il weekend: schierando piloti debuttanti nel Motomondiale la zona punti è sempre il nostro target, ottenuto anche in questa circostanza. Per quanto concerne Pagliani, purtroppo ha vissuto un weekend con diverse difficoltà. Ieri è riuscito parzialmente a ‘raddrizzare’ la situazione, ma gli è mancato un ulteriore step per esprimersi ad un livello ancora più elevato. Prima del contatto in gara con Loi che l’ha tolto di scena si è comunque comportato piuttosto bene rimediando ad una partenza difficile dalle retrovie. Avrà l’occasione di rifarsi tra due settimane a Valencia per chiudere con un sorriso la stagione e ripetere quanto di buono espresso in Australia“.