Fuoristrada

Supermoto – Delpine e Van den Bosch vincitori a Busca

Terzo round per il Campionato Italiano Supermoto che per questa prova ha fatto tappa sul rinnovato circuito Kart Planet di Busca dove l’organizzatore DBO ha portato nuovamente il grande show degli specialisti della derapata con oltre 120 concorrenti che si sono spartiti il bottino di punti in palio per questo giro di boa stagionale dopo le precedenti prove di Franciacorta e Latina.


 


Ricco programma, dunque, nel rinnovato motodromo Kart Planet portato adesso a 1.640 metri, di cui 240 di fuoristrada, dove hanno vinto le gare odierne il francese campione del mondo ufficiale Aprilia nonché leader internazionale, Thierry Van Den Bosch, chiudendo le due manche finali S1 con un primo ed un secondo posto, anticipando l’altro iridato ufficiale Ktm nel Team Miglio che ha chiuso la giornata con un primo e un secondo. Migliore degli italiani il bolognese Massimo Beltrami (Honda – HM Giletti) con due terzi che gli permettono di chiudere al terzo posto assoluto e incrementare la sua posizione di leader in campionato italiano. Giornata positiva anche per Fabio Balducci (TM factory), Ivan Lazzarini (Yamaha- Evolution) giunti rispettivamente quarto e quinto.


 


In classe S2 è il belga ufficiale Husqvarna (team Azzalin) Gerald Delepine ad aggiudicarsi la prova piemontese in ragione di un secondo e un primo posto, guidando la graduatoria internazionale e precedendo sul podio di giornata sia il nuovo leader tricolore Attilio Pignotti (Ktm Miglio) in virtù di un primo e un secondo posto parziali, e il romano Simone Girolami (Husaberg factory) davanti a Davide Gozzini (TM factory), Lorenzo Mariani (TM-MRC) e Luca Minutilli (Aprilia-H2O).


 


LA CRONACA DELLE GARE


S2 GARA-1 (motocicli di cilindrata compresa tra 250cc e 750cc 2 e 4T): La prima manche della classe S2 vede uscire per primo l’ufficiale Ktm Miglio, Attilio Pignotti, seguito dal portacolori della formazione ufficiale Husaberg, Simone Girolami, quindi l’ufficiale del del team H2O, Luca Minutilli (Aprilia), il sardo della WRM Pergetti, Lorenzo Pes, il belga dell’Husqvarna factory Gerald Delepine, e ancora Lorenzo Mariani (TM), Ales Hlad (Ktm), Max Verderosa (Ktm), Emanuele Giovanelli (Yamaha), Michele Cannistraro (Honda). E’ subito sfortunato il bresciano Davide Gozzini (TM) che scivola ed è costretto a ripartire ultimo. Nessuna variazione al comando con Pignotti che resta saldamente al comando sino alla bandiera a scacchi, che gli permette nuovamente di salire al vertice della graduatoria di campionato, avvantaggiato anche dalla sfortunata assenza dell’ex capoclassifica Graziano Rispoli costretto a saltare la prova piemontese a causa di un infortunio in allenamento. Dietro all’albense chiudono Delepine, passato secondo a due giri dal termine, quindi il laziale Girolami, Verderosa, Mariani, Minutilli, Gozzini, Hlad, Pes, e Andrea Occhini (Husaberg) che chiude l’ordine dei Top Ten.


S2 GARA-2: E’ il bresciano Gozzini (TM) stavolta a conquistare l’holeshot Dunlop davanti a Delepine (Husqvarna), Pignotti (Ktm), Minutilli (Aprilia), Girolami (Husaberg), Pes (Wrm),  Baraccani (Husaberg), Giovanelli (Yamaha), Mariani (TM), Occhini (Husaberg). Scivola subito Hlad dopo essere partito nel gruppo dei primi.


Scivola di nuovo il bresciano Gozzini e viene superato dal belga e anche da Pignotti che terminano nell’ordine davanti al lombardo, quindi seguono l’ordine di arrivo Baraccani, Mariani, Girolami, Pes, Minutilli, Giovanelli e Cullino. Pignotti è così al comando della classifica tricolore su Gozzini e Baraccani, mentre l’internazionale vede ancora Gerald Delepine in testa.


 


S1 GARA-1 (ex Sport – motocicli di cilindrata compresa tra 175cc e 250cc 2T e tra 250cc e 450cc 4T): Prima manche anche per la S1 che vede scattare per primo l’iridato francese Thierry Van Del Bosch (Aprilia) sull’altro campione del mondo tedesco Bernd Hiemer (Ktm), il bolognese leader di campionato Massimo Beltrami (Honda), l’ufficiale Yamaha del team Evolution, Ivan Lazzarini davanti al compagno Christian Ravaglia (Yamaha), e ancora Fabio Balducci (TM), Massimo Manzo (Husqvarna).


La gara ha come protagonisti principali i due iridati 2006, con il francese sempre davanti sino all’ultimo giro e il tedesco dietro ad aspettare il momento giusto per superarlo oppure un errore, ed è proprio questo che accade all’ufficiale Aprilia il quale nel tratto sterrato, a poche centinaia di metri dall’arrivo, perde il controllo dell’avantreno della sua moto e scivola lasciando così via libera a Hiemer che vince gara-1 davanti a “VDB”. Terza piazza per il capoclassifica tricolore Beltrami, quindi Lazzarini, Balducci e Manzo che porta finalmente a punti la sua Husqvarna targata Azzalin. Per l’ordine dei migliori dieci seguono Dondi (Aprilia), Ravaglia, Piva (Kawasaki) e Cedrati (Aprilia). 


Tutta del 20enne astigiano Riccardo Piano (Honda), in forza al Bose Team di Alessio Bosetti, la prova del Campionato Italiano Junior che si porta con due vittorie di manche al comando della graduatoria provvisoria di campionato. Posizione d’onore nel podio di giornata per Riccardo Peroni (Husqvarna) che precede Elia Sammartin (Ktm).


S1 GARA-2: E’ Hiemer (Ktm) ad aggiudicarsi lo speciale holeshot Dunlop davanti a Van Den Bosch (Aprilia), Manzo (Husqvarna), Beltrami (Honda), Balducci (TM), Ravaglia (Yamaha), Dondi (Aprilia), Lazzarini (Yamaha), Cedrati (Aprilia) e Cavazzana che stavolta è in gara con una Honda del Free Power Racing Team. Tredici giri al comando e Van den Bosch riscatta la caduta della manche d’avvio con una bella vittoria davanti al tedesco Hiemer e al bolognese leader di campionato italiano Massimo Beltrami. Bene anche Balducci, Lazzarini e Ravaglia giunti nell’ordine dopo il terzetto di testa, mentre alle loro spalle chiudono Dondi, Manzo, Piva e D’Addato.


 


Negli altri campionati vince la prova riservata al tricolore di Coppa Italia Cristiano Lupacchini (Aprilia) centrando la vittoria nelle due manche finali salendo ora al secondo posto in graduatoria dietro al leader Roberto Costa (Ktm) che ha chiuso con un secondo e un quinto posto.


Nel Trofeo Suzuki, gestito da Valenti e Lux Performance, vince la gara di Busca il bolognese Matteo Vannini aggiudicandosi nuovamente entrambe le manche incrementando così la sua posizione di capoclassifica. Gradino intermedio del podio per il toscano Giulio Lorenzini davanti all’emiliano Gianpaolo Canovi.


Infine il Trofeo HM Honda, gestito da Assomotor in collaborazione con DBO, dove il felsino Stefano Lolli, realizzando lo stesso punteggio di Latina con un primo e un secondo posto, vince la prova cuneese davanti al lodigiano leader del campionato Emanuele Frosi e all’altro bolognese Andrea Camanini.


 


CLASSIFICHE


S1 GARA-1: 1. Bernd Hiemer (Ktm-GER) 13 giri in 18’49.719; 2. T. Van Den Bosch (FRA-Aprilia); 3. M. Beltrami (Honda-ITA); 4. I. Lazzarini (Yamaha-ITA); 5. F. Balducci (TM-ITA).


S1 GARA-2: 1. Thierry Van Den Bosch (FRA-Aprilia) 13 giri in 18’48.235; 2. B. Hiemer (GER-Ktm); 3. M. Beltrami (Honda); 4. F. Balducci (TM); 5. I. Lazzarini (Yamaha).


S1 ASSOLUTA: 1. Thierry Van Den Bosch (FRA-Aprilia) 47; 2. B. Hiemer (GER-Ktm) 47; 3. M. Beltrami (Honda) 40; 4. F. Balducci (TM) 34; 5. I. Lazzarini (Yamaha) 34.


S1 GRADUATORIA TRICOLORE: 1. Massimo Beltrami punti 145; 2. Fabio Balducci  133; 3. Ivan Lazzarini 109; 4. Cristian Ravaglia 101; 5. Matteo Piva 92.


S1 GRADUATORIA INTERNAZIONALE: 1. Thierry Van Den Bosch punti 117; 2. Massimo Beltrami 116; 3. Bernd Hiemer 114; 4. Fabio Balducci 100; 5. Christian Ravaglia 79.


S2 GARA-1: 1. Attilio Pignotti (Ktm-ITA) 13 giri in 19’19.247; 2. G. Delepine (Husqvarna-BEL); 3. S. Girolami (Husaberg-ITA); 4. M. Verderosa (Honda-ITA); 5. L. Mariani (TM).


S2 GARA-2: 1. Gerald Delepine (Husqvarna-BEL) 13 giri in 19’02.596; 2. A. Pignotti (Ktm-ITA); 3. D. Gozzini (TM-ITA); 4. R. Baraccani (Husaberg-ITA); 5. L. Mariani (TM-ITA).


S2 ASSOLUTA: 1. Gerald Delepine (Husqvarna-BEL) punti 47; 2. A. Pignotti (Ktm) 47;


3. S. Girolami (Husaberg) 35; 4. D. Gozzini (TM) 34; 5. L. Mariani (TM) 32.


S2 GRADUATORIA TRICOLORE: 1. Attilio Pignotti 123; 2. Davide Gozzini 107; 3. Robert Baraccani 100; 4. Simone Girolami 95; 5. Luca Minutilli 93.


S2 GRADUATORIA INTERNAZIONALE: 1. Gerald Delepine punti 131; 2. Attilio Pignotti 107; 3. Davide Gozzini 99; 4. Robert Baraccani 86; 5. Luca Minutilli 83.


CAMP. ITALIANO JUNIOR GARA-1: 1. Riccardo Piano (Honda) 9 giri in 13’41.015; 2. R. Peroni (Husqvarna); 3. F. Bianconi (TM); 4. F. Lavetti (Kawasaki); 5. E. Sammartin (Ktm).


CAMP. ITALIANO JUNIOR GARA-2: 1. Riccardo Piano (Honda) 9 giri in 13’45.168;


2. T. Iacoboni (Honda); 3. E. Sammartin (Ktm); 4. R. Peroni (Husqvarna); 5. T. Monticelli (Honda).


CAMP. ITALIANO JUNIOR ASSOLUTA: 1. Riccardo Piano (Honda) 50; 2. R. Peroni (Husqvarna) 40; 3. E. Sammartin (Ktm) 36; 4. F. Bianconi (TM) 35; 5. T. Iacoboni (Honda) 31.


JUNIOR GRADUATORIA TRICOLORE: 1. Riccardo Piano punti 120; 2. Elia Sammartin 119; 3. F. Bianconi 105.


COPPA ITALIA GARA-1: 1. Cristiano Lupacchini (Aprilia) 9 giri in 13’55.789; 2. R. Costa (Ktm); 3. F. Bartolini (Aprilia); 4. M. Roberi (Honda); 5. R. Pioli (Honda).


COPPA ITALIA GARA-2: 1. Cristiano Lupacchini (Aprilia) 9 giri in 13’47.196; 2. F. Bartolini (Aprilia); 3. S. Marchesini (Suzuki); 4. A. DallEra (Ktm); 5. R. Costa (Ktm).


COPPA ITALIA ASSOLUTA: 1. Cristiano Lupacchini punti 50; 2. Fabrizio Bartolini 42; 3. Roberto Costa 38; 4. Alberto Dall’Era 28; 5. Manuel Noto La Diega 28.


COPPA ITALIA GRADUATORIA: 1. Roberto Costa punti 130; 2. Cristiano Lupacchini 116; 3. Fabrizio Bartolini 106.


TROFEO HM HONDA GARA-1: 1. Stefano Lolli 9 giri in 14’15.525; 2. E. Frosi; 3. S. Ferraiolo; 4. A. Lupini; 5. A. Platini.


TROFEO HM HONDA GARA-2: 1. Andrea Camanini 9 giri in 14’11.692; 2. S. Lolli; 3. E. Frosi; 4. A. Lupini; 5. S. Ferraiolo.


TROFEO HONDA ASSOLUTA: 1. Stefano Lolli punti 190; 2. E. Frosi 170; 3. A. Camanini 154; 4. S. Ferraiolo 148; 5. A. Lupini 148.


TROFEO HONDA GRADUATORIA: 1. Emanuele Frosi punti 494; 2. A. Camanini 470; 3. S. Lolli 464.


TROFEO SUZUKI GARA-1: 1. Matteo Vannini 9 giri in 14’13.452; 2. G. Lorenzini; 3. G. Canovi; 4.  C. Massandrini; 5. D. Liciarelli.


TROFEO SUZUKI GARA-2: 1. Matteo Vannini 9 giri in 14’06.701; 2. G. Lorenzini; 3. D. Liciarelli; 4. G. Canovi; 5. C. Massandrini.


TROFEO SUZUKI ASSOLUTA: 1. Matteo Vannini punti 50; 2. G. Lorenzini 44; 3. G. Canovi 38; 4. D. Liciarelli 36; 5. C. Massandrini 34.


TROFEO SUZUKI GRADUATORIA: 1. Matteo Vannini 150; 2. D. Liciarelli 114; 3.


C. Massandrini 112; 4. G. Canovi 103; 5. G. Lorenzini 86.