Fuoristrada

Supermoto – Beltrami e Gozzini i migliori italiani nella tappa di Jesolo

Il tedesco Hiemer (Ktm) in classe S1 e il belga Delepine (Husqvarna) nella S2 si aggiudicano a Jesolo la quinta prova del Campionato Italiano Supermoto, mentre i migliori azzurri sono rispettivamente Massimo Beltrami (Honda) e Davide Gozzini (TM).


 


Subito emozioni sotto il cielo plumbeo della mattinata a Jesolo, poi convertitosi in una splendida giornata di sole che ha richiamato un discreto pubblico, dove oggi si è disputata la quinta tappa del Campionato Italiano Supermoto che riprende la sua corsa dopo la pausa estiva. Teatro di questo spettacolare challenge motoristico è stata la “Pista Azzurra” di Jesolo, con l’organizzazione della DBO che concerta l’importante evento in collaborazione con la gestione del circuito veneto. Milleduecentodue metri del selettivo circuito, di cui 180 di fuoristrada, hanno messo a dura prova i numerosi concorrenti che alla fine dell’intensa giornata di gare hanno dato un sensibile scossone alle classifiche, mettendo in evidenza in classe S2 le doti del belga ufficiale Husqvarna, Gerald Delepine, che ha conquistato entrambe le manche finali, ma con il massimo del punteggio tricolore conquistato dal bresciano della TM Davide Gozzini, giunto nelle due frazioni sempre in terza posizione.


 


In classe S1 il tedesco del team Ktm Italia Miglio, Bernd Hiemer, si è aggiudicato questo quinto round in ragione di una vittoria in avvio e un secondo posto nella seconda manche, risultato che gli ha permesso di salire anche in vetta alla classifica internazionale. Secondo posto di giornata per il bolognese del team HM Giletti Assomotor, Massimo Beltrami, che risulta il migliore degli italiani e per questo sale in seconda posizione in graduatoria di campionato italiano. Terzo miglior pilota di giornata il modenese Christian Ravaglia davanti al felsino ufficiale TM e leader tricolore, Fabio Balducci.


 


In Coppa Italia il bergamasco Roberto Costa (Ktm) grazie a due splendide vittorie nelle due manche finali si aggiudica l’assoluta di giornata stazionando così davanti al piceno Cristiano Lupacchini (Aprilia) nella graduatoria di campionato. A podio nella gara jesolana anche Noto, Piccinato e De Negri.


Nel Trofeo Suzuki è ancora una volta il bolognese Matteo Vannini che domina realizzando una bella doppietta che gli permette di incrementare la sua posizione di leader in classifica aggiudicandosi così anche matematicamente il titolo 2007. Gradino intermedio del podio per il pilota di Civita Castellana, Diego Liciarelli, che chiude anticipando il toscano Giulio Lorenzini.


 


Il Trofeo monomarca HM Honda gestito da Assomotor ha visto la supremazia assoluta del bolognese Stefano Lolli grazie ad un primo e un secondo posto che però non gli hanno permesso di precedere in graduatoria il suo più forte avversario del giorno il lodigiano Emanuele Frosi che, invece, ha potuto contare su un quarto posto e una vittoria nella ripresa. Terzo gradino del podio per il maceratese Roberto Camilli.


Nel Campionato Italiano Junior è il teramano Tommaso Iacoboni a fare sua questa quinta prova stagionale in virtù di un secondo e un primo posto nelle due frazioni finali, precedendo sia il vicentino vincitore di gara-1 nonché leader di classifica Elia Sammartin (Ktm) sia il pilota di Frascati Francesco Bianconi (TM).


 


LA CRONACA DELLE GARE


PRIMA MANCHE S1: Veloce spunto del francese ufficiale Aprilia, Thierry Van Den Bosch, il quale affronta per primo la curva dopo il via davanti al tedesco pilota ufficiale Ktm nel team Miglio, Bernd Hiemer, quindi il bolognese Massimo Beltrami (HM Honda Assomotor), e il portacolori del team torinese Evolution con dietro Cristian Ravaglia (Yamaha) e il leader del campionato S1 il bolognese Fabio Balducci in sella alla sua TM factory. Dopo sei passaggi guidati dal transalpino sembrava oramai cosa fatta, e invece il poliziotto Beltrami dopo essere passato secondo si è trovato improvvisamente in testa dopo il ritiro per noie meccaniche di “VDB” che ha offerto così un risvolto inaspettato alla manche. Ma è un altro colpo di scena a caratterizzare il finale, con il tedesco Hiemer che supera il felsino a tre giri dalla fine e chiude la partita davanti a Beltrami, Balducci, Ravaglia, Lazzarini e il rientrante pilota belga Eddy Seel (Suzuki-Rigo Moto).


SECONDA MANCHE S1: Non si fa sorprendere neppure questa volta Thierry Van Den Bosch (Aprilia) al secondo e ultimo semaforo verde della giornata e prende subito il comando della corsa davanti a Bernd Hiemer (Ktm), Massimo Beltrami (Honda), Christian Ravaglia (Yamaha), Fabio Balducci (TM), Ivan Lazzarini (Yamaha), Eddy Seel (Suzuki). Gara tutta al comando per il transalpino che va a vincere così la sua quinta manche della stagione, anticipando il nuovo leader della graduatoria internazionale il tedesco del team Ktm Italia Miglio, Bernd Hiemer, quindi Christian Ravaglia, Massimo Beltrami, Fabio Balducci, Eddy Seel.


 


PRIMA MANCHE S2: Scatta sicuro il belga ufficiale Husqvarna, Gerald Delepine, davanti a tutti al via della prima manche classe S1, dove anticipa il britannico Cristian Iddon (Aprilia), il bresciano ufficiale TM Davide Gozzini, il romano ufficiale Husaberg, Simone Girolami davanti al compagno Robert Baraccani e l’albense leader di classifica del team Miglio Ktm Italia, Attilio Pignotti. Cadono subito al via, invece, Cannistraro (Honda), Lorenzo Mariani (TM), Cristiano Medizza (Suzuki), Paolo Gaspardone (Honda). La gara non ha offerto grandi sussulti nelle parti alte della classifica con Delepine, Iddon e Gozzini rimasti sempre nelle prime tre posizioni sino al traguardo, mentre dietro, l’albense Pignotti approfitta di un calo di aderenza del pneumatico posteriore di Simone Girolami (Husaberg) per superarlo e portarsi quarto davanti al modenese Baraccani.


SECONDA MANCHE S2: La replica finale è in sostanza la fotocopia della prima manche per quel che riguardano le posizioni del podio, ma al via è il belga dell’Husqvarna, Gerald Delepine, a conquistare l’Holeshot Dunlop davanti al pilota di Terracina del team H2O, Luca Minutilli (Aprilia), al pesarese dell’MRC, Lorenzo Mariani (TM), al britannico dell’Aprilia, Christian Iddon. Al primo passaggio Iddon passa secondo rimanendovi sino alla conclusione della gara dietro all’ex iridato Delepine, che vince così anche questa seconda manche e l’assoluta incrementando la sua posizione di leader in campionato internazionale. Terza piazza per il bresciano Davide Gozzini passando grazie a questo risultato in testa al campionato italiano. Quarto Simone Girolami, quindi Attilio Pignotti, Robert Baraccani, Lorenzo mariani, Emanuele Giovanelli, Andrea Occhini, Luca Minutilli.


 

CLASSIFICHE


S1 GARA-1: 1. Bernd Hiemer KTM 17 giri in 18’14.225; 2. M. Beltrami HON; 3. F. Balducci TM; 4. C. Ravaglia YAM; 5. I. Lazzarini YAM.


S1 GARA-2: 1. Thierry Van Den Bosch APR 17 giri in 17’56.802; 2. B. Hiemer KTM; 3. C. Ravaglia YAM; 4. M. Beltrami HON; 5. F. Balducci TM.


ASSOLUTA S1: 1. Bernd Hiemer (GER) punti 47; 2. Massimo Beltrami (ITA) 40; 3. Christian Ravaglia (ITA) 38; 4. Fabio Balducci (ITA) 36; 5. Eddy Seel (BEL) 30.


S1 GRADUATORIA TRICOLORE: 1. Fabio Balducci punti 225; 2. Massimo Beltrami 194; 3. Ivan Lazzarini 171; 4. Christian Ravaglia 169; 5. Matteo Piva 162.


S1 GRADUATORIA INTERNAZIONALE: 1. Bernd Hiemer punti 199; 2. Thierry Van Den Bosch 189; 3. Fabio Balducci 183; 4. Massimo Beltrami 156; 5. Christian Ravaglia 134.


S2 GARA-1: 1. Gerald Delepine HSQ 17 giri in 18’12.321; 2. C. Iddon APR; 3. D. Gozzini TM; 4. A. Pignotti KTM; 5. R. Baraccani HSB.


S2 GARA-2: 1. Gerald Delepine HSQ 17 giri in 18’08.167; 2. C. Iddon APR; 3. D. Gozzini TM; 4. S. Girolami HSB; 5. A. Pignotti KTM.


ASSOLUTA S2: 1. Gerald Delepine (BEL) punti 50; 2. Christian Iddon (GBR) 44; 3. Davide Gozzini (ITA) 40; 4. Attilio Pignotti (ITA) 34; 5. Simone Girolami (ITA) 33.


S2 GRADUATORIA TRICOLORE: 1. Davide Gozzini punti 207; 2. Attilio Pignotti 200; 3. Lorenzo Mariani 155; 4. Luca Minutilli 151; 5. Emanuele Giovanelli 145.


S2 GRADUATORIA INTERNAZIONALE: 1. Gerald Delepine punti 228; 2. Davide Gozzini 186; 3. Attilio Pignotti 173; 4. Luca Minutilli 135; 5. Lorenzo Mariani 133.


JUNIOR GARA-1: Elia Sammartin KTM 12 giri in 13’19.784; 2. T. Iacoboni HON; 3. F. Bianconi TM.


JUNIOR GARA-2: 1. Tommaso Iacoboni HO 11 giri in 12’25.509; 2. F. Bianconi TM; 3. E. Sammartin KTM.


ASSOLUTA JUNIOR: 1. Tommaso Iacoboni punti 47; 2. Elia Sammartin 45; 3. Francesco Bianconi 42.


GRADUATORIA TRICOLORE JUNIOR: 1. Elia Sammartin punti 214; 2. Tommaso Iacoboni 186; 3. Riccardo Piano 184.


GARA-1 COPPA ITALIA: 1. Roberto Costa KTM 11 giri in 13’17.213; 2. M. Noto La Diega HON; 3. A. Piccinato SUZ.


GARA-2 COPPA ITALIA: 1. Roberto Costa KTM 11 giri in 12’08.793; 2. D. De Negri HON; 3. A. Piccinato SUZ.


ASSOLUTA COPPA ITALIA: 1. Roberto Costa punti 50; 2. Manuel Noto La Diega 40; 3. Alessio Piccinato 40.


GRADUATORIA COPPA ITALIA: 1. Roberto Costa punti 180; 2. Cristiano Lupacchini 172; 3. Fabrizio Bartolini 159.


GARA-1 TROFEO SUZUKI: 1. Matteo Vannini 11 giri in 13’03.521; 2. D. Liciarelli; 3. A. Prassol.


GARA-1 TROFEO SUZUKI: 1. Matteo Vannini 11 giri in 12’26.388; 2. G. Lorenzini; 3. D. Liciarelli.


ASSOLUTA TROFEO SUZUKI: 1. Matteo Vannini punti 50; 2. Diego Liciarelli 42; 3. Giulio Lorenzini 37.


GRADUATORIA TROFEO SUZUKI: 1. Matteo Vannini punti 250; 2. Diego Liciarelli 183; 3. Gianpaolo Canovi 175.


GARA-1 TROFEO HM HONDA: 1. Stefano Lolli 11 giri in 13’10.156; 2. R. Camilli; 3. A. Lupini.


GARA-2 TROFEO HM HONDA: 1. Emanuele Frosi 11 giri in 12’37.842; 2. S. Lolli; 3. F. Fissolo.


ASSOLUTA TROFEO HM HONDA: 1. Stefano Lolli punti 190; 2. Emanuele Frosi 174; 3. Roberto Camilli 164.


GRADUATORIA TROFEO HM HONDA: 1. Emanuele Frosi punti 858; 2. Stefano Lolli 844; 3. Andrea Lupini 714.