Fuoristrada

Supermarecross. Prosegue il duello Bertuccelli – Maddii

A Policoro i due hanno vinto rispettivamente MX1 e Supercampione

La quarta prova dei Campionati Internazionali d’Italia su Sabbia Supermarecross si è svolta domenica a Policoro (MT): la pista, 900 metri di tracciato bello e tecnico, ha retto fino alla fine malgrado il forte vento. Nonostante questo inconveniente, il  programma  di gara è stato rispettato grazie alla preparazione del tracciato da parte del Moto Club Over Cross ed Fx Action.A fare le spese delle avversità della giornata ventosa sono stati i piloti, notevolmente disturbati dalla sabbia sollevata dalle folate.

La categoria Minicross è vissuta fin dalle prove cronometrate, sul duello tra Matteo Vantaggiato (Team Pardi Ktm-McWolf&Fox) e Antonio Giordano (Team Solarys Husqvarna- Mc.Ultracross). Vantaggiato ha staccato la migliore prestazione crono con Giordano secondo e Antonio Eritano (Team Mephisto Tm- Mc.Cumaricambibike) terzo. Le due manche sono state  vinte entrambe da Antonio Giordano. Nella prima si è imposto su Vantaggiato mentre nella seconda Riolo (Husqvarna-Mc.Brilli Peri). Da sottolineare la caduta in partenza di Vantaggiato che, ripartito ultimo, ha tagliato il traguardo in quarta posizione dopo una bella rimonta. Giordano ha vinto quindi la categoria 85 Senior con 500 punti davanti a Riolo ed a Eritano. Vantaggiato ha fatto sua la 85 Junior precedendo Vincenzo Bonaventura (Hobby Motor racing) e Francesco Pio Oppedisano (Paolo Rossi Cina).

Nella classe 125 supremazia assoluta di Matteo Del Coco (Fashionbike Ktm) che ha conquistato entrambe le manche su Gabriele Oteri (Team SDM-Husqvarna). Infatti, nelle due gare disputate, a cambiare è stata solo la terza piazza che è andata prima a Michelle Gaballo poi a Paolo Ricciutelli, terzo di giornata davanti a Gaballo stesso. Carmelo Ferla ha chiuso la top five.

Nella MX2 Gianluca Di Marziantonio (Team Celestini Motorshow Ktm-DMX Motorsport) e Antonio Mancuso (Team Srs Honda-McMessina Factory) si sono divisi equamente le due gare che hanno preceduto la Supercampione (un primo ed un secondo a testa). Poi, nella finalissima, ha avuto la meglio Di Marziantonio perché Mancuso non è riuscito a finire la prova per un problema tecnico. Il terzo gradino del podio è andato a Michele Pierantozzi (M.C Monterosato Team SRS Honda) che ha preceduto nell’ordine Michael Lombardo (SRT Saccà racing) e Giuseppe Capristo (Maida OffRoad-Suzuki).

Marco Maddii torna a casa con la vittoria della MX1. Il pilota toscano del Team Sdm Husqvarna Maddii Academy si è aggiudicato entrambe le manche di categoria davanti a Giovanni Bertuccelli (Pardi Royal Pat Honda) che però lo ha preceduto nella Supercampione. Le due manche non hanno avuto storia. Maddii è andato al comando fin dal primo passaggio mantenendolo fino alla bandiera a scacchi. Da parte sua Bertuccelli ha fatto la medesima cosa nella Supercampione ai danni di Maddii e di Jimmy De Nicola, compagno di squadra di Bertuccelli nel Pardi Royal Pat che è anche terzo nella assoluta della MX1.