Fuoristrada

Supercross. Round 2

Gli Internazionali riprendono a Verolanuova

Si avvicina il secondo round degli Internazionali Supercross. Ad ospitarli sarà, sabato 23 luglio a partire dalle 20.00, la pista di Verolanuova (BS). La serie arriva per la prima volta nella cittadina bresciana con l’organizzazione del Moto Club Verolese che ha messo a punto un tracciato di 600 metri interamente visibile al pubblico.

Dopo la prima prova disputata a Carpi (MO) lo scorso 2 luglio, la speciale classifica provvisoria che designerà il Super Campione 2016 (la più combattuta perché assegna un Montepremi complessivo di 50.000 euro) vede in testa il giovane francese del Team Honda MB Simon Mallet. In seconda e terza posizione lo seguono rispettivamente Matteo Bonini (KTM GBO Sport) con 16 punti e Marco Maddii (Husqvarna SDM Racing – Rizoma) con 14. Nella classifica di Campionato degli Internazionali d’Italia 450cc., dopo due finali, al primo posto c’è invece Marco Maddii.

SX Lites Nella 250 cc., arroccato in prima posizione della graduatoria provvisoria, si presenterà a Verolanuova Filippo “il Puma” Zonta (Honda – 20pt), autore di un grande sorpasso sul finale della gara di Carpi ai danni di Francesco Muratori (Suzuki – 16pt), giunto quindi secondo. Terzo nella generale, anche l’ottimo Lorenzo Camporese (Honda MB team – 14pt), che già a Carpi ha dimostrato di poter vincere la serata e che non si presenterà certo per fare lo spettatore.

SX Junior 125 Dopo la splendida battaglia di Carpi con conseguente arrivo al fotofinish, Andrea Zanotti (KTM Revolution Racing Team – 20pt) e Paolo Lugana (TM Factory Team – 16pt) si presentano a Verolanuova con la grinta che li contraddistingue, consapevoli che in gioco c’è anche la conquista di una supremazia mentale e non solo di classifica. Terzo a Carpi, anche Kevin Cattaneo (Suzuki Castellari) ha dimostrato di poter ambire alla Vittoria nel Main Event, opportunità che non lascerà intentata, a vantaggio di un altro grande spettacolo per gli spettatori.

SX Junior 85 Anche nella SX 85 Junior è attesa grande battaglia, soprattutto per quanto fatto vedere tra due di questi giovani protagonisti, cioè Alberto Barcella (Husqvarna – 20pt) e Mirko Valsecchi (KTM Revolution racing Team – 16pt). I due sono stati in bagarre tra loro per tutta la durata del Main Event di Carpi, ma solo nell’ultimo mezzo giro Barcella ha avuto ragione di Valsecchi eseguendo il sorpasso capolavoro della serata, avvenuto su un triplo difficilissimo da fare proprio di fronte a tutto il pubblico, che si è lasciato andare ad un boato da stadio. Per questo, tenuto conto delle caratteristiche tecniche e caratteriali dei due ragazzi, non crediamo che Mirko abbia “digerito” aver perso la prima posizione a causa di un sorpasso eccezionale quando stava già pregustando la Vittoria, e sicuramente cercherà di rendere subito la cortesia questo sabato. Anche Andrea Bonacorsi (KTM – 14pt), finito terzo a Carpi, ha la capacità di inserirsi nella lotta per la vittoria.