Fuoristrada

Successo di pubblico per i Quad FMI al Motodays 2010

L’evento “Promozione Guida Sicura Quad FMI” ospitato alla quattro giorni del Salone romano Moto&Scooter ha registrato oltre 400 persone in sella al Quad. Divertimento e sicurezza, assicurati dalla presenza degli Istruttori e della copertura assicurativa Hobby Sport, hanno conquistato il pubblico.

 

L’obiettivo dell’iniziativa promossa dal Comitato Quad FMI in collaborazione con la CSAS (Commissione Sviluppo Attività Sportive FMI) la Egimotors Polaris ed il Concessionario Quadstore.it è stato centrato: la manifestazione gratuita di promozione della guida sicura delle moto a quattro ruote ha avvicinato centinaia di visitatori che hanno potuto conoscere e sperimentare il mezzo con il corretto approccio.

 

La formula proposta si è rivelata vincente: i partecipanti avevano a disposizione un quad a scelta del parco mezzi Polaris, il casco, la copertura assicurativa Hobby Sport ed erano affiancati dagli Istruttori che li seguivano nell’approccio del percorso dopo aver illustrato le nozioni teoriche basilari.

 

L’utilizzo di Hobby Sport ha offerto strepitosi vantaggi, permettendo la partecipazione in piena sicurezza a tutti i passanti interessati, Tesserati e Non della Federazione Motociclistica Italiana, compresi i minorenni con delega. Giovanni Copioli, Presidente della Commissione Sviluppo Attività Sportive FMI, dichiara: “La Promozione Guida Sicura Quad FMI, curata in occasione della Rassegna romana, è stata un’ottima vetrina per testare l’efficacia della soluzione assicurativa anche agli eventi legati alle moto a quattro ruote. L’obiettivo di Hobby Sport, promosso dalla CSAS FMI, è avvicinare un nuovo pubblico alle discipline motoristiche e si è rivelato uno strumento perfetto nella riuscita di una manifestazione con affluenza giornaliera elevatissima”. 

 

In veste di Trainer presenti Gabriele Silino, membro del Comitato Quad FMI e due protagonisti dei Campionati Italiani, Nicola Montalbini e Tiziano Sette, che, con professionalità e pazienza, hanno suscitato interesse per il mezzo, spiegandone le potenzialità e dando dimostrazione con passaggi spettacolari tra i birilli che hanno scaldato l’animo dei presenti gremiti intorno all’area.

 

L’avviamento dei principianti è avvenuto in sella agli Utility automatici che hanno permesso un approccio semplificato al percorso e l’avvicinamento dei minori, mentre per gli esperti era a disposizione un performante sportivo a marce.

 

L’avviamento al Quad proseguirà con gli appuntamenti della Scuola Nazionale Guida Sicura (per info e iscrizioni alessandra.manieri@federmoto.it).