Velocità

Stock 600: San Carlo Team Italia a podio

Rinaldi sfiora la vittoria a Portimao

Pochi millesimi hanno negato al San Carlo Team Italia la gioia della prima affermazione stagionale nel Campionato Europeo Superstock 600. All’Autodromo Internacional do Algarve di Portimao, teatro del quarto round della serie continentale riservato ai giovani talenti under-24 del motociclismo internazionale, Michael Ruben Rinaldi e Andrea Tucci lottano per la vittoria nei dodici giri in programma salvo dover cedere, soltanto al photofinish, il gradino più alto del podio al capoclassifica Toprak Razgatlioglu per una manciata di millesimi: 65 accusati all’esposizione della bandiera a scacchi da Rinaldi (2°), 381 da Tucci (4°). Grandi protagonisti sin delle prove libere del venerdì, i due portacolori della Federazione Motociclistica Italiana si sono riconfermati nel turno unico delle qualifiche ufficiali con Michael Ruben Rinaldi in pole position grazie al riferimento cronometrico di 1’47″865 a precedere il compagno di squadra Andrea Tucci, secondo in 1’48″023 a completare l’1-2 del San Carlo Team Italia.

Rispettando appieno le previsioni della vigilia, la corsa si è rivelata a dir poco avvincente con 7 piloti in lizza per il podio, ma con Rinaldi e Tucci distintisi in positivo per tutto l’arco della contesa. Dopo una prima fase di gara d’attesa, a 4 tornate dal termine Rinaldi ha sferrato l’attacco per la leadership su Razgatlioglu alla staccata della curva 1 in fondo al rettilineo dei box, ingaggiando in questo frangente un emozionante duello con il pilota turco risoltosi soltanto all’ultimo giro dopo una sequenza di 3 sorpassi-e-controsorpassi. Per Rinaldi sfuma così per 0″065 la gioia della prima vittoria, traguardo a sua volta sfiorato da Tucci, quarto a 0″381 dal vincitore al culmine di una corsa combattiva che lo ha visto recuperare terreno dopo una partenza non esaltante. In virtù di questi risultati Rinaldi si conferma terzo in campionato con 60 punti all’attivo a precedere proprio Tucci, salito in quarta posizione a quota 49.

L’intera news sul sito del San Carlo Team Italia