Fuoristrada

Speedway – Grand Prix race-off a Lonigo

I piloti dei Grand Prix Chris Harris e Fredrik Lindgren avevano i favori del pronostico per la vittoria finale di questa semifinale 2 che valeva l’accesso alla finalissima che si disputerà a Vojens in Danimarca il prossimo mese di Agosto.

 

Il britannico Chris Harris, fresco vincitore del titolo nazionale, si è aggiudicato la gara con una prestazione maiuscola con cinque vittorie in altrettante uscite.

Per lui non si è trattato di una passeggiata. Tutti gli avversari gli hanno dato del filo da torcere ed ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per aver ragione del giovane polacco Grzegorz Zengota e dello svedese Fredrik Lindgren nelle batterie 14 e 19 rispettivamente.

Il già citato Lindgren è giunto secondo, dopo una condotta di gara regolare e senza incontrare particolare problemi. Durante la penultima manche della serata  sembrava avviato ad essere l’unico pilota in grado battere Chris “Bomber” Harris. Ma Harris, con una manovra spettacolare ha saputo sopravanzare il rivale svedese e ad involarsi verso una meritata vittoria finale fra gli applausi del pubblico presente.

Uno spareggio si è reso necessario per l’assegnazione del gradino più basso del podio fra i due danesi in gara Niels Kristian Iversen ed il giovane Leon Madsen. Madsen, che non aveva preso parte alle prove ufficiali del pomeriggio sapeva ben sfruttare la corsia interna assegnatogli dal sorteggio, andando a conquistare un meritato terzo posto di giornata.

Un’altro spareggio, molto più drammatico, si è tenuto fra i piloti Simon Stead, Lukas Dryml e Jurica Pavlic dopo che tutti avevano terminato la serata appaiati a 9 punti. Solo il primo classificato aveva il passaggio del turno garantito, il secondo solamente come riserva, mentre il terzo doveva mestamente riprovare la scalata verso la finale il prossimo anno. Questa batteria ha visto la vittoria dell’inglese Stead, mentre l’ex pilota Grand Prix Lukas Dryml si dovrà accontentare del ruolo di riserva.  

I piloti italiani, che avevano poche speranze di passaggio del turno, sono andati a corrente alternate. Alla brutta serata di Mattia Carpanese, fa da contrasto la buona prestazione di Guglielmo Franchetti. Franchetti, pilota di punta del club leoniceno, andava addirittura a vincere la nona batteria fra il visibilio degli spettatori, contro avversari molto più quotati di lui.  

La gara vedeva al via, seppure come riserva anche Marco Gregnanin. Il pilota rodigino, chiamato all’ultimo momento a sostituire dei piloti non presentatisi, ha addirittura partecipato a quattro batterie nelle quali ha saputo raccogliere tre meritati punti.

 

Pubblico: 1841

 

Arbitro: Sig. Marek Wojaczek (POL)

RISULTATO FINALE

1 Chris Harris (GB) 33333 15

2 Fredrik Lindgren (Swe) 23322 12

3 Leon Madsen (Den) 21233 11+3

4 Niels K. Iversen (Den) 22313 11+2

5 Simon Stead (GB) 3303X 9+3 (tutti qualificati)

6 Lukas Dryml (CZ) 30222 9+2 (qualificato come riserva)

7 Jurica Pavlic (HR) 02133 9+1

8 Grzegorz Zengota (Pol) 30122 8

9 Ales Dryml (CZ) 13101 6

10 Tomasz Jedrzejak (Pol) 20211 6

11 Gugliemo Franchetti (Ita) 1310X 5

12 Andry Kudryashov (Rus) R2120 5

13 Christian Hefenbrock (Ger) 11210 5

14 Cory Gathercole (Aus) 12X11 5

15 Marco Gregnanin (Ita) 1002 3

16 Mattia Carpanese (Ita) 00X00 0

17 David Ruud (Swe) X—- 0