Fuoristrada

Speedway Grand Prix – A Lonigo vince a sorpresa Andersen

Nonostante i pronostici consacrassero già il danese Nicki Pedersen  per la terza volta campione del mondo, vittoria che avrebbe messo in bacheca con la conquista del podio di Lonigo, mai dire gatto se non ce l’hai nel sacco come accaduto in occasione della 10^ prova del Grand Prix ospitata dalla pista vicentina di Santa Marina sabato 27 settembre.


 


Causa 2 cadute ed una condotta di gara non al massimo delle aspettative il capoclassifica del mondiale per la prima volta in questa stagione non ha avuto accesso alle semifinali chiudendo con un’amara 11^ posizione che lo distanzia in classifica generale soltanto di sedici unità da Jason Crump ad 1 round dalla finalissima. L’australiano consapevole di questo, ha girato al massimo sino alla batteria finale che lo vedeva conquistatore del podio tricolore, ma all’altezza dell’ultima curva davanti allo start noie meccaniche lo hanno costretto alla terza piazza. L’ha spuntata in scioltezza il danese Hans Andersen seguito in doppietta dal compatriota Bjarne Pedersen mentre quarta posizione per l’australiano Leigh Adams. A seguire le buone performance del norvegese con licenza polacca Rune Holta e dello statunitense Greg Hancock. Due sono invece i punti conquistati dalla 1^ riserva Mattia Carpanese che ha sostituito per tutta la gara il britannico Chris Harris, infortunatosi durante le prove libere del venerdì, mentre tanta energia ma nessuna unità per la wild card Guglielmo Franchetti. 


 


Partita aperta quindi alla finalissima tedesca di Gelsenchirken dove sabato 11 ottobre conosceremo il campione del mondo 2008.


 


CLASSIFICA 10° ROUND SGP


Hans Andersen (Den) 21, Bjarne Pedersen (Den) 17, Jason Crump (Aus) 18, Leigh Adams (Aus) 12, Rune Holta (Pol) 10, Greg Hancock (USA) 9, Tomasz Gollob (Pol) 9, Andreas Jonsson (Swe) 9, Scott Nicholls (GB) 8, Krzysztof Kasprzak (Pol) 8, Nicki Pedersen (Den) 6, Niels-Kristian Iversen (Den) 6, Fredrik Lindgren (Swe) 5, Lukas Dryml (Cze) 4, Mattia Carpanese (Ita) 2, Guglielmo Franchetti (Ita) 0, Alessandro Milanese (Ita, res) 0.