Fuoristrada

Speedway – Gli USA passano il turno

Riportando a gareggiare in un Mondiale l’ex Campione del Mondo, Billy Hamill, gli USA, già forti del Campione del Mondo, Hancock, di Fisher e del giovane Wells, hanno vinto il round di qualificazione della World Champions Cup, disputatosi sulla pista slovena di Lubiana, il 5 maggio.
Gli yankee (che hanno avuto nel Campione del Mondo il miglior pilota) hanno concluso tutti in doppia cifra e questo ha permesso di qualificarsi per la fase finale che si disputerà a luglio. Quattro i punti di vantaggio che hanno sancito la vittoria sui padroni di casa trascinati da uno stratosferico Zagar autore di 19 punti, mentre gli sloveni si sono giocati la vittoria con la negativa prova del giovane Ivacic che non ha totalizzato nessun punto. Lotta sino all’ultimo metro dunque per la vittoria finale fra USA e Slovenia e grande lotta anche per la conquista del terzo gradino del podio fra Ucraina e Italia in una gara che dopo le prime quattro manche si era divisa a metà: due Team lottavano per la vittoria e due per il terzo posto. L’Ucraina ha schierato una squadra giovane guidata da Karpov che è un ottimo pilota a livello internazionale.
E siamo ai piloti italiani: sono arrivati quarti, ma questa volta la posizione non è amara come quella della passata stagione. Si può prenderla come positiva, perché ci sono tante maniere di arrivare quarti, e questa volta i quattro piloti italiani, Carpanese, Vicentin, Carrica e Covatti l’hanno fatto nella maniera giusta, lottando con tutti metro dopo metro, vincendo una manche con Carpanese, ottenendo buoni piazzamenti. Dunque, un conto è arrivare quarti a mezza ruota dal terzo, un conto è arrivare quarti con mezzo giro di svantaggio.

Classifica
1. USA punti 44, (Hancock 13, Hamill 10, Fisher 10, Wells 11);
2. Slovenia punti 40, (Gregroric 15, Voldrih 6, Ivacic 0, Zagar 19);
3. Ucraina punti 23, (Karpov 13, Melincuk 1, Tcukanov 4, Loktaev 5);
4. Italia punti 21, (Carpanese 9, Vicentin 1, Carrica 5, Covatti 6).