Fuoristrada

Speedway. Franchetti vince gara 3

Suo il round del tricolore a Lonigo

Lonigo ha ospitato il terzo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Speedway, che ha visto a sorpresa la vittoria di Guglielmo Franchetti, assoluto dominatore della prova nella pista vicentina.

Il due volte campione italiano (2009 e 2012) fa incetta di successi, comandando tutte e cinque le manche di qualifica con una certa disinvoltura. Nella finalissima, una partenza bruciante dalla prima corsia lo vede primeggiare alla prima curva, tallonato da Covatti. Vani i tentativi del capoclassifica italo-argentino di superare il pilota dell’Hellas Verona, che ha ben controllato il rivale, mentre nelle retrovie un bel duello Gregoric-Castagna è andato al ventunenne del Moto Club Olimpia, che conquista un meritato terzo posto dopo l’ottima prova della sera precedente nel mondiale under 21. Fuori dalla finale l’altro protagonista della notte iridata di Terenzano, Nicolas Vicentin. Un solo successo di manche, tre secondi e un terzo posto non bastano per arrivare nei primi quattro, con l’aggravante della perdita di terreno nelle classifiche del campionato: appaiato al secondo posto della generale da Castagna, secondo nella under 21 con tre punti di distacco dallo stesso rivale. Giornata nera per Mattia Carpanese, vincitore della passata stagione: decimo posto per il pilota del Moto Club Lonigo, che rompe la catena alla batteria 14 e cade alla 18, dopo un avvio prorompente con una limpida vittoria di manche contro Gregoric.

 

A contorno delle batterie dei senior, come a Terenzano in gara 2, sono entrati in pista tre giovani ragazzi provenienti dalle scuole Speedway organizzate dal Moto Club Olimpia e dal Comitato Regionale FMI , che hanno regalato applausi a scena aperta da parte del pubblico e addetti ai lavori.

A fine gara, Franchetti è il meno sorpreso di tutti della eclatante vittoria: “ Sono partito convinto e determinato a fare bene, ho indovinato tutte le partenze che su questa pista contano molto. Anche senza allenamenti alle spalle, ma solo la gara 2 di Terenzano di un mese fa, mi sono fatto valere, contento della mia prestazione”.