Fuoristrada

Sole e pubblico ad Anzio per la 1.a dell’Italiano Supermarecross

ANZIO – E’ iniziato sotto i migliori auspici il neonato Campionato Italiano Supermarecross (motocross su sabbia): la prima prova si è disputata ad Anzio, sulla costa laziale, in una tiepida giornata di sole con la presenza – record di 103 piloti e davanti ad un pubblico valutato in circa 5.000 unità. Il tracciato “Arena di Nerone”, disegnato sull’ampio arenile dello Stabilimento Tirrena, a due passi dal porto pontino e dal centro della città, insieme agli eventi di contorno – tutti di carattere motoristico (esibizione di moto d’acqua, fiera degli accessori e ricambi e raduno auto tuning) – ha esercitato una forte attrazione anche sui turisti della domenica, conquistati poi dalla spettacolarità delle gare. La manifestazione ha infatti espresso un elevato agonismo con gare molto combattute, spesso incertissime fino agli ultimi metri e caratterizzate da colpi di scena in successione, tipici del motocross in riva al mare. L’ottima tenuta del fondo e la conformazione della pista hanno consentito a tutti i migliori specialisti di esprimersi al meglio e di lottare al massimo delle proprie possibilità. Le vittorie assolute sono andate al giovanissimo toscano Alessandro Albertoni (KTM), che ha dominato entrambe le manche del Minicross categoria Senior, all’imolese (di origine belga) Dany Philippaerts (Honda) nella MX2 e ad torinese Stefano Dami (Suzuki) nella MX1. Il laziale Daniele Bricca (KTM) si è invece imposto nella finale del Supercampione che ha visto impegnati nella stessa gara i primi dodici delle due classi maggiori. Come detto Albertoni ha dominato nel minicross Senior (nati dal ’92 al ’95, moto 2 tempi fino ad 85 cc, 4 tempi fino a 150 cc) precedendo in tutte e due le manche il bresciano Niccolò Zinetti. Nella prima frazione il terzo posto è andato al toscano Andrea Laurenzi che ha battuto in volata Erik Giuliano (siciliano di nascita, marchigiano d’adozione, ora residente nelle Marche). Giuliano si è però rifatto nella seconda manche ed ha così conquistato il terzo posto assoluto. Grande spettacolo nella MX2 con successo finale per il diciottenne Dany Philippaerts grazie alla vittoria nella prima manche davanti al giovanissimo marchigiano Mauro Fiorgentili (forse la principale sorpresa della giornata) ed al francese Jeremy Tarroux. La frazione ha avuto come protagonisti anche Erik Camerlengo (partito benissimo ma poi fermato da un problema meccanico), Daniele Bricca (stoppato dalla rottura del freno anteriore) ma soprattutto un altro giovanissimo, il toscano Gianluca Martini, che rimontava fino a che non si è agganciato con il finlandese Matti Seistola ed è stato costretto al ritiro. Posizioni rivoluzionate nella seconda manche della MX2 vinta proprio da Seistola davanti a Bricca ed al diciottenne toscano Marco Maddii. In questo caso si è rivelata decisiva una caduta al via che ha coinvolto, tra gli altri, Philipperts, Tarroux e ancora Martini. Mentre Camerlengo ha accusato la fatica, Seistola e Bricca si sono giocati la vittoria e Philippaerts, capace di rimontare fino al 12.o posto, ha incasellato i punti utili per la vittoria assoluta e la leadership nel tricolore. Nella MX1 il torinese Stefano Dami ha vinto nettamente la prima manche, vanamente inseguito da Alex Cinelli; terzo il brillante belga Frederic Weighert, pilota del mondiale MX3, accasato con il team italiano JK Racing, del quale sentiremo ancora parlare durante la stagione. Il marchigiano si è riscattato nella seconda frazione che ha fatto registrare l’iniziale sfuriata proprio di Weighert. Poi Cinelli sé dovuto guardare dal recupero del pilota di casa Felice Compagnone (oggi non particolarmente fortunato e 3° all’arrivo) e infine dal rimontante Dami, preceduto in un palpitante foto – finish di appena mezza ruota. Il torinese – seguito dall’ex-campione Massimo Contini – ha confermato la sua partecipazione all’intero campionato che dunque vedrà la presenza del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro. Grande spettacolo anche per la finale del Supercampione “Coast to Coast”, dotata di un montepremi a parte che si ripeterà anche domenica prossima in Sicilia e per l’ultima prova di Viareggio. Dopo una caduta al via di Compagnone (leggermente infortunato), Bricca ha sorpassato Cinelli e poi si è misurato gomito a gomito con Sistola che anche nell’ultimo giro ha tentato un attacco, poi non riuscito. Dunque due piloti (e due moto) della MX2 ai primi due posti! Dopo una festosa premiazione, la carovana del Campionato Italiano Supermarecross si è già messa in movimento in direzione di Taormina dove domenica prossima si disputerà la seconda prova. Campionato Italiano Supermarecross – Anzio (RM), 28 gennaio 2007, 1.a prova LE CLASSIFICHE Minicross classe 80 1.a manche: 1. Albertoni (KTM); 2. Zinetti (KTM); 3. Laurenzi (Honda). 2.a manche: 1. Albertoni; 2. Zinetti; 3. Giuliano (Honda). Class. Camp. It. (dopo 1 prova): 1. Albertoni; 2. Zinetti; 3. Giuliano. MX2 1.a manche: 1. Philippaerts (Honda); 2. Fiorgentili (KTM); 3. Tarroux (F – Yamaha) 2.a manche: 1. Seistola (SF – Honda); 2. Bricca (KTM); 3. Maddii (KTM). Class. Camp. It. (dopo 1 prova): 1. Philippaerts; 2.a Maddii; 3. Fiorgentili. MX1 1.a manche: 1. Dami (Suzuki); 2. Weighert (B – Yamaha); 3. Cinelli (Honda). 2.a manche: 1. Cinelli; 2. Dami; 3. Compagnone (Honda) Class. Camp. It. (dopo 1 prova): 1. Dami; 2. Cinelli; 3. Compagnone.