Fuoristrada

SICILIA – Grande successo per la tappa italiana del Campionato Mondiale di Enduro

Francavilla di Sicilia e Motta Camastra verranno ricordate negli annali del motociclismo siciliano per avere ospitato una prova del campionato mondiale di Enduro 2011, ma chi verrà annoverato all’infinito, per la caparbietà dei suoi componenti, sarà il Motoclub Aiello Acireale che del mondiale è stato il costruttore, anche se il ricordo più grande sarà sempre per Turi Leonardi, si proprio lui il responsabile dell’enduro siciliano, tessitore di questa sterminata tela composta da poco più di 37 km di percorso vero, hard, che ha fatto tribolare non poco i professionisti dell’enduro di tutto il mondo.
Parlare dei risultati è inutile perché lo farà chi lo sa fare meglio di noi, possiamo parlare di una gara perfetta (lo ha detto la giuria internazionale), di una organizzazione perfetta e non è mancanza di umiltà dire queste cose ma solo realtà: la gara è in concorso per essere riconosciuta la migliore dell’anno!
Che dire? Noi del Co.Re. siamo stato fortunati che durante il nostro mandato ciò sia successo, abbiamo dato il nostro piccolo contributo affinché tutto andasse per il meglio e non possiamo che essere orgogliosi di questo risultato tutto siciliano, abbiamo visto migliaia e migliaia di appassionati provenienti da varie parti d’Italia ed abbiamo visto enduristi siciliani che “sbavavano” davanti a tanto spettacolo, abbiamo visto tanti addetti ai lavori sacrificarsi per far divertire gli altri ed è a loro che va il nostro particolare ringraziamento perché senza di loro sarebbe stato difficile concludere questo evento per come si è concluso.