Fuoristrada

Si scaldano i motori a tre giorni dal via del Gp d’Italia di Motocross

Si scaldano i motori sul circuito mantovano Tazio Nuvolari dove sono già arrivati i concorrenti della quarta prova mondiale di motocross, challenge che torna a Mantova dopo ben sette anni di assenza. L’evento in programma questo weekend, battezzato Grand Premio d’Italia della specialità, sarà ripreso in diretta televisiva e sarà seguito in 62 Paesi con un’audience stimata in oltre 40 milioni di persone.


Per il GP saranno in pista 90 piloti da 20 diverse nazioni e 8 Case motociclistiche presenti in forma ufficiale. Le nazioni collegate in diretta televisiva per il campionato del mondo sono 62 con un’audience media ad evento generalmente di 39,5 milioni.


L’evento è in programma sabato 5 e domenica 6 maggio e coinvolgerà gli assi delle due classi del motociclismo fuoristrada, la MX1: 450cc, e la MX2: 250cc.


Ricco il programma del GP, con il sabato concentrato sulle qualifiche dove solo 60 dei 90 iscritti guadagneranno il via alle gare finali. La domenica spettacolo senza respiro con il warm up e le 4 finali in programma (2 manches per la MX1 e 2 per la MX2). Per gli appassionati è stata allestita una speciale area dove provare le vetture fuoristrada FIAT Panda 4x 4 e Sedici. Prezzi popolari per un evento di questo livello: sabato a 15 euro e domenica a 40 mentre gli under 13 entreranno con solo un euro, previsti poi sconti ed agevolazioni consultabili sul sito www.gpmotocrossmx1.it


Il crossodromo “Città di Mantova” è una struttura già dotata di tutti i servizi, ma per l’evento mondiale sarà arricchita da altri servizi di supporto al pubblico che è atteso numeroso nei due giorni, non solo per quanto riguardano i parcheggi auto e moto, area camper con punto di ristoro ed un’area riservata agli espositori che come al solito metteranno in mostra tutte le ultime novità in fatto di abbigliamento ed accessori per moto e motociclisti, ma arriverà per la prima volta in Italia nel motocross anche il “Ristorante Italiano” una struttura itinerante che segue tutto il mondiale di cross e di Supermoto capace di servire qualche migliaio di pasti ad evento, ma anche altre postazioni bar dislocate lungo tutta l’area pubblico.


 


I PROTAGONISTI


La MX2 è senza dubbio la classe che più interessa i tifosi italiani, i quali attendono un nuovo titolo iridato grazie alla straordinaria classe di Antonio Cairoli. Il siciliano della Yamaha – De Carli è in forma strepitosa e lo dimostra la sua posizione di leader in classifica di campionato quindi è attesissimo e per lui ci sarà un tifo forse mai visto. Compagni di scuderia di Tony sono due giovani, il reggiano Matteo Bonini, capace di inserirsi nelle posizioni di primo piano, ed il pilota di Viterbo Alessandro Lupino, campione del mondo di minicross, mentre l’avversario dal quale dovrà guardarsi maggiormente Cairoli sarà, ovviamente, il diciannovenne francese iridato in carica Christophe Pourcel (Kawasaki), che sicuramente farà di tutto per strappare la vittoria al nostro beniamino davanti al suo pubblico. Tra loro è d’obbligo inserire nella lotta il sudafricano Tyla Rattray, ventiduenne come Cairoli, pilota ufficiale KTM, ma una sorpresa potrebbe anche arrivare dal suo compagno di team, il sedicenne inglese Tommy Searle, che ha dato spettacolo nell’arena mantovana per lo Starcross 2007. Con la KTM del team italiano Axo Silver Action anche il portoghese Rui Goncalves. Sempre per non sottovalutare nessuno è consigliabile tenere d’occhio anche lo statunitense Ryan Mills (Honda), sul quale scommette il Team Martin che lo ha chiamato direttamente dal Supercross 125 d’oltreoceano e che sta superando problemi fisici dovuti ad un incidente ad inizio stagione, così come l’esperto norvegese Kenneth Gundersen (Yamaha), pilota temibile su tutti i terreni, il francese Nicolas Aubin (Yamaha), ma anche Manuel Monni (Team 3C): il ventiduenne perugino è andato fortissimo negli Internazionali d’inizio stagione, dove ha preceduto anche Cairoli.


Sempre per gli italiani è d’obbligo citare il bresciano Davide Guarneri (Yamaha-Ricci), Angelo Pellegrini, che fa coppia con Goncalves nel Team KTM – Silver Action, Pierfilippo Bertuzzo, tricolore in carica under 19 (Honda – Srs), e Roberto Lombrici (KTM – Errevi). In una squadra italiana, infine, è inserito il finlandese Matti Seistola, confermato dalla SRS – Honda.


Nella classe MX1 è il neozelandese Joshua Coppins (Yamaha) il comandante, e che ha come compagno di squadra un altro pilota veloce e di sicuro rendimento come l’olandese Marc De Reuver (Yamaha). Molto competitivo e altrettanto vincente si sta rivelando il belga Kevin Strijbos, appena ventunenne. Il vice – campione 2006 della MX1 fa coppia nella squadra ufficiale Suzuki con il connazionale Steve Ramon. Occhio allo squadrone KTM, che non solo ha come manager Stefan Everts ma soprattutto ha come primo pilota l’italiano David Philippaerts. Nato a Pietrasanta ma residente ad Imola, ha sofferto il passaggio di categoria ma la speranza è che a Mantova David possa essere tra i protagonisti assoluti del Gran Premio ed il podio conquistato a Sgueda, in Portogallo, è un chiaro segnale di progresso. Insieme a lui, con la KTM ufficiale, lo spagnolo Jonathan Barragan, già vittorioso in questo primo scorcio di stagione. La Kawasaki sarà al via con l’estone Tanel Leok, e l’inglese Bill McKenzie. Ritorno in forma ufficiale con l’Aprilia, moto che sarà presentata ufficialmente proprio a Mantova, per il bresciano 3 volte iridato Alessio Chiodi con il belga Cedric Melotte che rientrerà proprio in questa occasione dopo un infortunio. Per la Honda (Team CAS) ci sarà lo statunitense Mike Brown, che ha preso il posto di Coppins, ed il belga Ken De Dycker, mentre l’italiana TM si affida al belga Manuel Priem, la WRM ha chiamato il reggiano Cristian Beggi, poi il bolognese Alex Salvini con la Yamaha – 3C, il frusinate Daniele Bricca con KTM – Errevi, e il campione europeo Matteo Dottori in sella alla Kawasaki – Medei.


 


CLASSIFICHE


MX1: 1. Joshua Coppins (Nzl-Yamaha) 144; 2. Kevin Strijbos (Bel-Suzuki) 125; 3. Jonathan Barragan (Spa-Ktm) 89; 4. Steve Ramon (Bel-Suzuki) 86; 5. Ken De Dycker (Bel-Honda) 84; 6. Sebastien Pourcel (Fra-Kawasaki) 67; 7. Max Nagl (Ger-Ktm) 63; 8. David Philippaerts (Ita-Ktm) 62; 9. Mike Brown (Usa-Honda) 62; 10. Manuel Priem (Bel-Tm) 61.


MX2: 1. Antonio Cairoli (Ita-Yamaha) 147; 2. Christophe Pourcel (Fra-Kawasaki) 103; 3. Tyla Rattray (Saf-Ktm) 98; 4. Pascal Leuret (Fra-Honda) 87; 5. Tommy Searle (Gbr-Ktm) 79, 6. Kenneth Gundersen (Nor-Yamaha) 75; 7. Gareth Swanepoel (Nzl-Kawasaki) 72; 8. Nicolas Aubin (Fra-Ktm) 69; 9. Matti Seistola (Fin-Honda) 61; 10. Anthony Boissiere (Fra-Kawasaki) 57.