Fuoristrada

Settore Tecnico – Allenamento collegiale a Fermo

Secondo appuntamento di allenamento collegiale residenziale delle squadre nazionali giovanili della FMI, svoltosi dal 14 al 17 gennaio, presso ilCrossodromo Monterosato di Fermo. Una serie di appuntamenti (il primo è stato a novembre, un terzo è previsto per i primi di marzo), tesi a preparare al meglio la stagione gare 2012. I piloti impegnati sono stati: per la Maglia Azzurra Junior MX, Samuele Bernardini, Davide Bonini, Gianluca Facchetti, Alessandro Lentini, Gabriele Oteri e Filippo Zonta; per il Team Italia Velocità, Niccolò Antonelli, Romano Fenati, Luigi Morciano, Manuel Pagliani, Armando Pontone, Michael Rinaldi, Riccardo Russo, Lorenzo Savadori, Alessandro Tonucci, Luca Vitali; per il Progetto Giovani Enduro, Filippo Bernardi, Matteo Bresolin, Nicolò Bruschi, Andrea Castellana, Riccardo Crippa, Michele Marchelli, Davide Soreca.

I giovani piloti sono stati seguiti da i rispettivi staff tecnici: Davide Degli Esposti e Danilo Marasca (Maglia Azzurra Junior MX); Roberto Locatelli e Cristiano Migliorati (Team Italia Velocità); Christian Rossi ed Alex Zanni (Progetto Giovani Enduro). La preparazione atletica è stata curata da Giancarlo Bellani ed è stata svolta da tutti e tre i gruppi, mentre i ragazzi della Maglia Azzurra Junior MX e Progetto Giovani Enduro hanno svolto anche allenamento in moto in pista e su di un fettucciato appositamente preparato. I piloti del Team Italia Velocità hanno invece ripreso le lezioni base per l’uso in sicurezza della moto da cross, iniziato a Novembre, dove per molti di loro era la prima volta; istruttore d’eccezione il Tecnico FMI Claudio Federici.

L’obiettivo primario di questi allenamenti collegiali, oltre a finalità legate alla multidisciplinarietà, è quello di permettere a piloti di diverse discipline motociclistiche di compattarsi come gruppo, condividendo esperienze diverse, in modo da creare quel cosiddetto “spirito di appartenenza”, necessario per preparare nel migliore dei modi una stagione sportiva. A tal proposito, molto importante durante il collegiale è stata l’attività formativa in aula con lo psicologo, definita “mental training”, un ulteriore processo di allenamento delle abilità mentali del pilota, al fine di ottimizzarne la gestione della vita di un atleta e la performance in gara.