Fuoristrada

Sei Giorni – Day 2 La Francia incrementa il vantaggio

 I risultati ufficiosi della seconda giornata

Secondo giorno di FIM ISDE in Sardegna, secondo giorno all’insegna della Francia. La Nazionale transalpina, dopo aver preso 1’15” di vantaggio sugli Stati Uniti nel Day 1, si è ripetuta oggi con una grande prestazione di squadra, incrementando il vantaggio a + 4’56’’ sull’Australia seconda.

World Trophy Giornata pressoché perfetta, ancora una volta, per Antoine Meo. Il francese è riuscito a vincere tre Prove Speciali su sei, lasciando le prime due all’australiano Daniel Milner e la quarta al connazionale Johnny Aubert. I due transalpini occupano attualmente la prima e la terza posizione assoluta, e tra loro c’è proprio Milner. Il migliore degli USA – squadra terza in classifica – oggi è stato Robert Taylor, che ha sempre viaggiato tra la quarta e la sesta posizione per poi risalire in seconda nell’ultima Speciale. Molto sfortunata l’Italia, la cui prestazione è stata condizionata dalla cattiva sorte che ha colpito Alex Salvini: nella terza Prova una pietra ha colpito la catena della moto del bolognese, che poi ha subito la rottura della pedana a metà della penultima Speciale. Il tutto, dopo che il pilota era stato in ospedale fino a tarda notte per rimuovere una grossa spina dal braccio.

Ora la Francia conduce la classifica generale con 8h33’18”, seguita a + 4’56” dall’Australia e a + 5’11” dagli USA. L’Italia è ai piedi del podio a 8’25”

Junior World Trophy Nella categoria dedicata ai giovani, la lotta tra Francia e Italia è molto aperta, con la Gran Bretagna pronta a sfruttare i loro errori. Oggi i protagonisti delle prime due squadre sono stati Loic Larrieu e Giacomo Redondi, adesso rispettivamente 9° e 22° nella graduatoria assoluta. Mathias Bellino è 15°, Moroni 30°. La classifica vede in testa i transalpini, ma il distacco è di soli 66 secondi. I britannici, dal canto loro, contano sul 20° e sul 26° di Jamie e Daniel McCanney e cercheranno di rimanere attaccati ai primi.

Questa la classifica: Francia 5h15’31”, Italia a + 1’06” e Gran Bretagna a 2’39”.

Women’s World Trophy Tra le donne, nel Day 2 l’Australia ha piazzato tre piloti nei primi cinque posti (1° Jessica Gardiner, 2° Tayla Jones, 4°Jemma Wilson), lasciando gli altri due alle svedesi Jessica Jonsson – terza – ed Emelie Karlsson. L’Australia guida la generale a 4h04’17”, seguita ovviamente dalla Svezia a + 3’20”. Più lontano la Francia, terza, a 12’05” dalla capoclassifica.

La dichiarazione A fine gara, è stato Johnny Aubert a presentarsi davanti ai microfoni: “Fino ad ora ho avuto buone sensazioni sulle Prove Speciali – spiega il transalpino – e anche come squadra stiamo andando molto forte. Ognuno di noi sta dando il massimo. Il rapporto tra noi piloti francesi? E’ buono, anche se non è facile gestire tanti talenti. Non dobbiamo pensare a noi stessi, ai singoli, ma a tutto il team”. La squadra Campione del Mondo in carica è la favorita per la conquista del Trofeo alla fine di questa Sei Giorni: “Non sarà facile ripetersi, ma abbiamo grande voglia di vincere questa