Fuoristrada

Secondo appuntamento per l’Italiano Enduro Major

L’Endura nazionale torna in scena domenica con il secondo appuntamento 2017 del tricolore Major. Ad ospitare i piloti Over35 sarà la cittadina lucana di Palazzo San Gervasio (PZ) grazie al Moto club Alta Murgia, al suo debutto nell’organizzazione di una prova di Campionato Italiano. Al via, oltre 170 atleti che si sfideranno su due Prove Speciali.

Tutta la base logistica dell’evento sarà situata presso i campi sportivi del paese dove, già a partire da venerdì 21 aprile, la manifestazione inizierà ad animarsi con l’apertura ufficiale del paddock. Sempre presso i campi sportivi saranno predisposti la segreteria, il parco chiuso e l’area partenza da dove domenica mattina gli atleti inizieranno la loro sfida contro il cronometro per aggiudicarsi il gradino più alto del podio.

Ad esser affrontata per prima sarà la prova fettucciata, intitolata come sempre al Trofeo Airoh Cross Test che vede attualmente al comando Andrea Belotti, vincitore della tappa Ligure. I 5000 metri di fettuacciato disegnato dal club Alta Murgia riserveranno agli atleti un continuo sali e scendi; il tracciato è infatti predisposto su una zona collinare. Terminata questa prima fatica, i piloti si immetteranno lungo un trasferimento che li riporterà presso il paddock per il CO di metà giro. Come ad Andora infatti il percorso di gara sarà ad “otto”.  Subito dopo l’assistenza ad attendere i piloti ci sarà l’Enduro Test caratterizzato da sottobosco che impegnerà non poco i partecipanti. Entrambe le prove saranno ripetute per tre volte, con la possibilità di effettuare un quarto passaggio. Con il secondo round Major si rinnova l’appuntamento con gli appassionanti Challenge riservati ai possessori di motociclio KTM e Yamaha.

Dopo la prima prova che ha visto trionfare Andrea Belotti (classe Major) e Fausto Scovolo (classe Veteran) nel Challenge KTM Enduro Major e Paolo Cagnoni (classe Expert/Master) e Angelo Signorelli (classe Veteran) nel Challenge WR Yamaha Enduro, siamo pronti a vivere un’altra bella giornata nell’attesa di conoscere chi salirà sul gradino più alto del podio per questo secondo atto stagionale.