Fuoristrada

Sardegna Rally Race – Incidente a Coma. Despres torna al comando

Una lunghissima Coast To Coast che culmina con il ritorno alla magia di Foresta Burgos. Grande varietà di terreni, navigazione estrema nel labirinto della foresta. Arrivo a Bike Village, il bivacco del Sardegna Rally Race sul Monte Limbara. Quarta Tappa, 31 maggio, da Arborea a Tempio. La Grande Diagonale. 400 km totali (20 km trasf. + 95km PS1 + 148 km Trasf. + 62km PS2 + 75 km).

Giornata magnifica e sconcertante, entusiasmante e triste allo stesso tempo. Marc Coma, partito all’attacco del Monte Arci, cade pochi chilometri dopo l’inizio della prima prova speciale della giornata, ed è costretto al ritiro. Due fratture, della clavicola e del radio sinistro, ed il ricovero all’Ospedale di Oristano in attesa del rimpatrio in Spagna. Il suo compagno di squadra, Jordi Viladoms, intanto, vince entrambe le speciali della quinta giornata di gara e, quindi, la tappa. In testa alla corsa torna Cyril Depres. Il francese, che aveva concluso al secondo posto la prima speciale, viene a conoscenza dell’infortunio dell’avversario, se ne dispiace e tira i remi in barca nella seconda speciale, che conclude al quinto posto.

L’aveva detto, che in sardegna gli errori sono dietro l’angolo, e ppossono essere determinanti. Anche la seconda speciale ha la sua vittima illustre. Ancora una caduta, e Matteo Graziani, che aveva chiuso la prima speciale con un eloquente quinto posto, si frattura un piede. È soccorso ad Ozieri. Anche per il forlivese arriva il momento del ritiro.

La gara è stravolta, quello che era scritto ieri non vale più nulla oggi. Marc ha vinto il suo primo mach ball ieri, ma ha perso la partita oggi. Graziani stava tornando sui livelli che competono al campione italiano, ma la sua bella progressione finisce prima ancora dell’arrivo suo Monte Limbara. Il migliore degli italiani, Andrea Mancini, sale un altro gradino del podio per l’uscita di scena di Coma, ma poi scende di nuovo al terzo posto a causa della splendida rimonta di Viladoms. Una gara avvincente, mai prevedibile né, tanto meno, scontata. La interpreta un po’ goliardicamente il beniamino dei Sardi, Luca Manca, che ieri aveva annunciato di voler tentare il tutto per tutto nelle speciali di casa. Meglio un giorno da leoni, diceva, e così oggi ha esagerato: settimo nella prima speciale… 41mo nella seconda, inesorabilmente perso, per un macroscopico errore di navigazione, nella sua stupenda Foresta Burgos.

In questa altalena di emozioni, lo spirito del rally si riconcilia sul Monte Limbara. I piloti passeranno la notte al bivacco. È tappa maraton, i piloti non potranno ricevere assistenza. Sono tutti riuniti attorno al banchetto organizzato da Bike Village a… Biike Village Moutain.