Fuoristrada

Salvini vince a Pievebovigliana

Il bolognese ha conquistato la prima vittoria 2016 degli Assoluti

A Pievebovigliana (MC), dove si è corso il 5° round degli Assoluti d’Italia, Alex Salvini ha primeggiato per la prima volta quest’anno nella classifica Assoluta in sella alla Beta RR 430 4t dopo una bella battaglia con Giacomo Redondi (Honda Red Moto). I due si sono sfidati per tutta la giornata, arrivando all’ingresso dell’ultima speciale distaccati di pochi secondi: ad avere la meglio, dopo l’insidioso Exreme Test, è stato Alex Salvini per 6”, mentre al terzo posto si è piazzato Manuel Monni su TM.

A determinare la classifica di questo quinto appuntamento degli Assoluti d’Italia/Coppa Italia, tre prove speciali ripetute per quattro volte. I partecipanti, partiti questa mattina alle ore 8.30, hanno affrontato dopo pochi chilometri dal via la prova in linea, prima di giungere al controllo tirato. A seguire il Cross Test adagiato su una collina e caratterizzato per metà da un pratone e per l’altra metà da un fondo roccioso; poi, prima di rientrare al paddock, la prova estrema, dove pietraie e tronchi hanno impegnato gli atleti per circa tre minuti. Organizzatore, il Motoclub Amatori Fuoristrada Sibillini, supportato dai Motoclub Camerino e Artiglio.

Tornando ai risultati, Alex Salvini ha fatto sua anche la classifica della E2, mentre Redondi si è aggiudicato la Junior e Monni la E3. Gli altri vincitori di giornata sono stati Jonathan Manzi nella E1, Matteo Pavoni nella Youth e Pascal Rauchenecher nella Stranieri. Con gli Assoluti d’Italia è tornata anche la sfida per l’X-Cup Maxxis-Honda Redmoto che premia miglior pilota nella prova estrema: il più veloce a Pievebovigliana è stato Alex Salvini, davanti a Giacomo Redondi e Davide Soreca.

In provincia di Macerata si è tenuto anche il quinto appuntamento del Trofeo Fiat Professional Six Days che ha visto trionfare Pietro Collovigh, seguito da Damiano Lullo e Davide Beggio. Nella Coppa Italia i vincitori sono stati Alberto Capoferri nella Cadetti, Andrea Giubettini nella Junior, Damiano Lullo nella Senior e Maurizio Lenzi nella Major.