Fuoristrada

S.A.E. – Due nuovi successi ad Imperia e Piacenza

 


Proseguono gli appuntamenti con la Scuola di Avviamento Enduro della Federmoto e continua il successo del nuovo corso del Settore Tecnico e delle scuole avviamento che raccolgono sempre più consensi. Doppio impegno nei giorni scorsi per la SAE con un corso di Secondo livello ad Imperia ed uno di primo livello a Piacenza.


 


Nell’appuntamento di Imperia (Colle di Nava) i tecnici della Federazione Motociclistica Italiana, con il prezioso appoggio logistico del Motoclub locale (Presidente Luigi Sappia) e del Comune di Pornassio, hanno convocato oltre 20 ragazzi provenienti sia dalla Liguria che dal Piemonte.


A Colle di Nava, località montana turistica già sede di prove di campionato Italiano, i giovani enduristi hanno partecipato al programma che comprendeva lezioni teoriche e pratiche  di guida: particolare attenzione è stata rivolta alla preparazione atletica, alimentazione e messa a punto della moto.


Molto bello il tracciato, reso molto impegnativo dalla pioggia, che comprendeva due test, un fettucciato ed una linea in un bosco con una tecnica mulattiera in salita e ripide controtendenze in discesa.


 


Nell’occasione della tappa ligure la SAE ha presentato una prima assoluta: la HM 50 CRE Minienduro, la prima moto costruita appositamente per il minienduro, una grossa soddisfazione sia per HM che ha creduto e supportato fin dall’inizio il progetto SAE, che per i responsabili federali del minienduro.


I Tecnici federali impegnati ad Imperia sono stati Alessandro Comotti e Tonino Abramo coordinati dal responsabile Nazionale S.A.E. Nico Bignami.


 


Da segnalare il grande impegno dei Comitati regionali di Liguria e Piemonte molto vicini al settore giovanile con l’istituzione di un campionato Liguria-Piemonte riservato al minienduro e l’organizzazione di una prova di campionato Italiano il 6 aprile a Ponticello d’Alba a cura del Motoclub 100 torri Alba ed una il 29 Giugno a Mandatica ancora curata dal Motoclub Imperia.


 

 


Nell’arco di pochi giorni, il secondo appuntamento per la SAE, si è svolto nell’ambito della manifestazione “Lo sport per tutti” organizzata dal comitato provinciale CONI di Piacenza. Anche in questo caso, un successo sottolineato dalla presenza “massiccia” di ben 95 ragazzi attirati dalla possibilità di fare un corso di minienduro in piena città nel prato immediatamente a ridosso delle antiche mura della città: una location perfetta per collocazione ed atmosfera.


 


I partecipanti, molti dei quali alla primissima esperienza, si sono alternati sul fettucciato: alcuni con un po’ di comprensibile paura ma tutti tornati a casa entusiasti di quello che hanno saputo fare.


Staff presente: i tecnici Sandro Comotti e Geppo Armani, il preparatore atletico Valentino Saccardo, la segretaria Barbara ometti e il responsabile Nico Bignami. Sono intervenuti, inoltre, il vicepresidente del Co.Re. Emilia Romagna Piero Zambelloni, il delegato provinciale Barbara Bergonzi e la pluricampionessa italiana di Motorally Paola  Pelizzeni.


 


A Piacenza c’è stata anche la prima uscita assoluta per il nuovo camion della SAE messo a disposizione da HM, con le nuove grafiche dedicate alla scuola avviamento all’enduro.