Fuoristrada

S.A.E: 46 allievi, per tanto per cominciare

E’ suonata la prima campanella per l’allievo endurista. Sabato 03 e domenica 04 marzo, si è svolta infatti la prima delle dieci lezioni fissate nel calendario “scolastico” S.A.E.A tagliare i nastri di questa stagione versione 2007 il comune di Colleferro, località collinare romana ben nota alla specialità per aver ospitato e perfettamente condotto eventi nazionali quale il 1° Trofeo delle Regioni e svariati campionati di categoria già saggiata dalla scuola lo scorso anno grazie al poliedrico Paolo Pelacci, in primis pilota major, attivo consigliere federale nazionale ed industrioso presidente del moto club Colleferro T. Piccirilli che in collaborazione con il Comitato Regionale Lazio ha gestito l’indispensabile lavoro di pubblicità e promozione nei giorni precedenti allo stage riuscendo a radunare oltre 40 allievi nonostante una location non proprio esposta ma tuttavia facilmente raggiungibile visto la collocazione nell’ estesa zona artigianale di Colleferro.Trovare anche un solo neo al lavoro svolto dallo staff di SAE nelle persone del tecnico federale Alessandro Comotti, il responsabile Nico Bignami, la segretaria Barbara Cometti ed il factotum Mario Cavenago diventa sempre più un’impresa impossibile. Docente in campo, oltre al simpatico Comotti, l’apprezzato e coinvolgente tecnico Raffaele Prisco che oltre alla guida dispone della qualifica di preparatore atletico. Dal canto loro i due tecnici hanno veramente faticato a far depositare i motoclicli Hm-Honda dagli aspiranti piloti che hanno dimostrato indistintamente tanta passione e buone abilità di guida. Altro dato importante colto da questo primo incontro si riferisce all’età minima tra i 46 ragazzi. Tantissimi di loro raggiungevano i 7 anni, età minima di ammissione. Questo conferma che F.M.I ed il Settore Tecnico stanno cooperando nella giusta direzione, realizzando ottimi margini su cui professare in futuro prossimo.Ripagati in pieno dal sorriso sincero e dalla felicità palesata dai visi degli aspiranti piloti, oltre alla classica domanda “quando tornate??” che continua ad accompagnare S.A.E. in ogni località che tocca.L’instancabile equipe di “docenti” sta già curando il secondo appuntamento stagionale previsto per domenica 18 marzo nella provincia di Treviso e precisamente a Mareno di Piave, località Campagnola