Motociclismo

“Ruote libere” contro la mafia a Palermo

 “Affinchè passione e libertà alimentino la legalità”, questo il messaggio inciso sulla targa consegnata a Manfredi Borsellino e a Rita Borsellino il 17 luglio scorso a Palermo. Si è aperto così, “Ruote libere” l’evento voluto dal Moto Club Polizia di Stato e dell’Associazione “100 x100 in Movimento”, per commemorare l’anniversario dell’omicidio del Giudice Borsellino e della sua scorta. Il Dipartimento di Educazione Stradale ha aderito alla giornata con i Formatori del Moto Club del Sol, i quali, assieme a più di cento motociclisti palermitani, hanno formato un lungo corteo per le strade della città. I centauri, partiti da via D’Amelio, hanno toccato i luoghi degli assassini del Generale Dalla Chiesa, del Giudice Rocco Chinnici, del Commissario Cassarà e del Giudice Giovanni Falcone.

La seconda parte della manifestazione ha avuto luogo presso il parco Cassarà, dove i Formatori hanno allestito uno stand a fianco di altre associazioni locali tra cui la SPIA, che si occupa dei bambini ricoverati presso l’Ospedale Civico di Palermo e l’Associazione “Gian Marco D’angelo”, che assiste le persone con handicap causati da sinistri stradali. I Formatori hanno lavorato sulla sensibilizzazione del pubblico alla sicurezza stradale dando utili consigli sui corretti comportamenti di  guida, bissando, così, il successo ottenuto nell’evento delle “Navi della Legalità” realizzato assieme al Ministero dell’Istruzione e  alla Fondazione Falcone lo scorso maggio a Palermo.

Si ringrazia per il successo della giornata gli organizzatori del MC Polizia di Stato, e dell’Associazione 100 x100 in Movimento, il delegato prov.le FMI Michele Fraccomio, il vice presidente Giambattista Traina, tutti i Formatori di Educazione Stradale coordinati da Giovanni Fasitta nonchè lo staff del MC del Sol, che ha creduto nell’evento prodigandosi per la sua riuscita.
 
Guarda il video della giornata