Fuoristrada

Riunione 2011 a Roma

Sabato 20 novembre, a Roma, la Commissione Sviluppo Attività Sportiva ha organizzato un incontro ufficiale con tutti i Referenti Regionali per commentare i risultati della stagione 2010 e delineare i programmi da mettere in atto nel 2011. Erano presenti il Presidente della Commissione, Giovanni Copioli, con i membri Giuseppe Bartolucci e Marco Marcellino, insieme a Carla Monatti, in veste di Segretaria della Commissione. Primo appuntamento per tre nuovi Referenti: Mauro Armari (Emilia Romagna), Marco Damiani (Friuli Venezia Giulia), Nello Zanini (Piemonte), accanto ai confermati Luca Cori (Abruzzo); Rocco Lopardo (Basilicata); Walter Andreis (Bolzano); Pio Fabio Gallo (Calabria); Lino Oscurato (Campania);  Andrea Borelli (Lazio); Michela Colombo (Liguria); Armando Sponga (Lombardia); Alessandro Maccioni (Marche); Marco Castiello (Molise); Corrado Mereu (Sardegna); Antonino Mancuso (Sicilia); Aldo Cheloni (Toscana); Marino Zordan (Trentino); Luca Cardoni (Umbria); Luigi Carnelos (Veneto).

Molti gli argomenti affrontati, a cominciare dall’esame dei nuovi Regolamenti FMI legati all’attività Hobby Sport, all’Attività Promozionale Territoriale (APT) e alle Motocavalcate. Il Consigliere Federale Copioli, peraltro, non ha mancato di ricordare a tutti i presenti il ruolo e il lavoro che la FMI si aspetta venga svolto dai Referenti nelle rispettive Regioni, per favorire lo sviluppo delle attività sportive, in sinergia con i Comitati Regionali ed in rappresentanza della Commissione.

Tra le decisioni più importanti, quella di riproporre nel 2011 il Trofeo Sport nel Campionato Italiano Motorally, nonchè di ampliare la collaborazione con i vari Promotori della FMI nelle rispettive specialità, al fine di promuoverle con eventi Hobby Sport. Inoltre verrà rinnovata la possibilità per i Comitati Regionali di aderire al progetto che prevede la fornitura di alcune “mini” moto per iniziative Hobby Sport che coinvolgano appassionati giovanissimi; a questo proposito è allo studio la possibilità di aggiungere, all’attuale attività minicross e minienduro, anche il minitrial e le minimoto da asfalto.