Motociclismo

Rete EscursionisticaEmilia Romagna Approvata la legge

  Un importante passo avanti per il fuoristrada, ma adesso tocca a noi.

L’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale dell’Emilia Romagna ha ufficialmente comunicato che la proposta di legge 3351 sulla Rete Escursionistica dell’ Emilia Romagna è diventata legge con l’approvazione in aula, in data 24 luglio 2013. Appena il testo sarà disponibile, sarà consultabile anche sul sito della FMI (oltre che su quello ufficiale della Regione) con i relativi ed importanti decreti attuativi.

Rispetto alla proposta originale e grazie all’azione costante del CER (Comitato Escursionisti su Ruote, di cui fa parte la FMI) le istanze proposte dagli appassionati sono state ascoltate grazie al dialogo con le Istituzioni ed in particolare con i Consiglieri Marco Barbieri e Gabriele Ferrari, a cui va un sentito ringraziamento.   Prima di entrare nel dettaglio, dovremo aspettare i relativi decreti attuativi ma è certo che la FMI e gli appassionati del fuoristrada a motore sono stati riconosciuti  come parte attiva e risorsa propositiva per la fruizione delle rete escursionistica,  riconoscendo il Codice della Strada come riferimento normativo per la circolazione dei veicoli. Questo significa che da adesso inizia un percorso di rispetto delle regole che andranno tassativamente rispettate per non inficiare il prezioso e paziente lavoro di questi mesi che ha visto coinvolti la FMI, con la sua Commissione Normative Fuoristrada e i suoi Responsabili Regionali, le altre realtà istituzionali del CER ed altri movimenti di aggregazione spontanea.

La nuova legge regionale dell’Emilia Romagna rappresenta davvero una grande occasione: da adesso i fuoristradisti sono responsabilizzati ed in grado di poter incrementare l’attività in accordo ed in armonia con l’ambiente e le Istituzioni territoriali o, al contrario, danneggiare con comportamenti sbagliati non solo se stessi, ma tutto il movimento  degli appassionati.

Clicca qui per scaricare la legge