Rally dei Faraoni: Verhoeven in vetta, Graziani terzo

Seconda tappa oggi per il Rally dei Faraoni, la più lunga della gara con i suoi 599 chilometri, 442 dei quali di prova speciale. Casteu e Verhoefen hanno viaggiato assieme tutta la tappa: la vittoria è così per l’olandese che partiva dietro al campione francese. Terzo posto per Matteo Graziani, decisamente più determinato di ieri. Luca Manca, settimo, è ancora primo nella 450 davanti a Zanotti. 


 


Nella tappa più lunga dell’11° Total Pharaons Rally il caldo è stato fortunatamente meno opprimente di ieri. Per questo motivo si è deciso di anticipare di mezz’ora la partenza dal bivacco di Baharija, con David Casteu, vincitore ieri, che alle 6.30 è stato il primo a lanciarsi nella lunga prova speciale. Il campione francese, partito per un’ingenuità un po’ in ritardo, si è fatto presto raggiungere dal compagno di team, l’olandese Frans Verhoeven: i due hanno condotto assieme la corsa, imponendo come ieri un ritmo elevato ed hanno tagliato il traguardo praticamente assieme. La vittoria è così andata all’ «olandese volante», che, essendo partito dietro, ha preceduto di 1’50’’ la prima guida del Team Vectra.


 


E’ stata la sua prima vittoria in una gara mondiale e per lui era anche il primo Pharaons: la sua gioia era incontenibile. Matteo Graziani oggi si è brillantemente rifatto della prova incolore di ieri ed ha chiuso terzo a tredici minuti e mezzo da Verhoeven. Ha preceduto di un minuto il giovane polacco Jakub Przygonski, che si sta affacciando prepotentemente nel ristretto lotto dei migliori sia come guida che come navigazione. Quarto e quinto posto per i due romeni, anch’essi del Team Vectra, Emanuel Gyenes e Marcel Butuza. Per pochissimi secondi alle loro spalle, Luca Manca ha ottenuto la settima posizione assoluta e come ieri è stato il più veloce della classe 450. Solo ottavo oggi Oscar Polli, che ha preceduto il polacco Czachor, mentre Alex Zanotti, decimo, è anche terzo nella 450. Ottima prova anche per il privatissimo Marco Sartori, undicesimo al traguardo. Tappa sfortunata per Paolo Ceci: il modenese dell’Aprilia dopo soli 20 chilometri è caduto ed ha rotto il manubrio, dovendo guidare con una mano sola per ben 180 chilometri. In classifica generale Casteu comanda la categoria open con 3’16’’ su Verhoeven, mentre Manca è in testa alla 450 con due minuti esatti su Zanotti. 


Domani la terza tappa del rally porterà la carovana a Sitra, luogo sperduto in mezzo al nulla a metà strada tra Baharija e Siwa. Sulla carta sarà una tappa da sogno, forse la più bella del Pharaons 2008, con attraversamenti di catene di dune alte oltre 200 metri. 382 i chilometri di prova speciale.

Iscriviti alla newsletter FMI

Per essere sempre aggiornato su tutte le attività FMI