Fuoristrada

Raid TT – Scattato il rally di Sicilia

Giornata di verifiche e prologo al 3° Rally di Sicilia, prova conclusiva del Campionato Italiano Raid TT. Nel fettucciato allestito nei pressi dell’Autodromo di Pergusa il più veloce è il campione uscente Matteo Graziani che conclude davanti al sardo Luca Manca e ad Angelo Maggi. Domani la prima tappa di 222 chilometri.


 


Siamo entrati nel vivo del terzo Rally di Sicilia, la prova connclusiva del Campionato Italiano Raid TT iniziato a maggio in Sardegna. Il Consorzio Ente Autodromo di Pergusa, organizzatore dell’evento ha accolto i piloti nell’insolita (per un rally) base logistica dell’Autodromo siciliano, che ha messo a disposizione tutte le sue strutture compresi i box, dove i meccanici hanno potuto lavorare sulle moto al riparo del cocente sole siciliano.


 


La mattinata è volata via tra verifiche amministrative, tecniche e le ultime messe a punto dei mezzi, mentre alle 16 si è disputato il prologo valido per stabilire l’ordine di partenza della prima tappa.


 


Il più veloce nel fettucciato allestito a ridosso del circuito è stato il campione uscente, il forlivese Matteo Graziani (KTM) con il tempo di 1’48” : domani il pilota della KTM sarà il 15° a partire, mentre al quindicesimo di oggi, Massimo Prazzoli, toccherà aprire la strada della prima tappa.


 


Secondo posto per il sardo Luca Manca (TM) terminato a due secondi da Graziani. Alle sue spalle il leader provvisorio del Campionato, il lombardo Angelo Maggi (Husqvarna).


 


Domani il via alla gara vera e propria, con la prima tappa che partirà alle 8 dall’Autodromo. Saranno 222 i chilometri da percorrere, con il parco assistenza di metà tappa a Dittaino. Lungo il percorso i piloti dovranno affrontare tre prove speciali, rispettivamente di 17,2, 14,3 e 23,5 chilometri, per poi rientrare a Pergusa attorno alle 14,30.


 


Raid TT Sicilia – Classifica Prologo