Fuoristrada

Raid TT – Sardegna Adventure: Mancini vince la 2^ tappa sul filo dei secondi

Finalmente il maltempo risparmia il Sardegna Adventure. In una seconda tappa caratterizzata da due belle e lunghe prove speciali, più un fettucciato alle porte di Fonni, ad imporsi è Andrea Mancini davanti a Paolo Ceci e Matteo Graziani. Incertissima la situazione del campionato con Graziani e Mancini divisi da un solo punto. Domani la giornata decisiva per il campionato 2007.


 


Andrea Mancini (Husqvarna) vince la seconda tappa del Sardegna Adventure Rally, ultima prova valida per il Campionato Italiano Raid Tout Terrain. Il pilota perugino era partito dalla seconda posizione questa mattina e questo gli ha permesso di disputare fin da subito una bella gara. Mancini, infatti, ha vinto la prima speciale di 38 chilometri imponendosi con un 43′.35” contro i 44’18” di Paolo Ceci (Aprilia) e i 44′.22” di Niccolò Pietribiasi (Ktm). Matteo Graziani (Ktm), partito solo 42° per la retrocessione in classifica causata dalla forfettaria recuperata nella prima giornata di gara, ha chiuso sesto – dietro Massimo Chiesa e Maurizio Facchin (entrambi su Kawasaki) – la prima prova, dopo una serie innumerevole di sorpassi.


 


Trasferimento, assistenza e poi via verso la seconda ps di 19 chilometri. Questa volta Ceci attaccava a più non posso e vinceva restituendo il distacco a Mancini: il modenese fermava i cronometri a 21′.45” contro i 22′.14” di Matteo Graziani e i 22′.16” del perugino. Tutta giocata sul filo dei secondi la gara arrivava alla terza ed ultima prova della giornata con distacchi da batticuore: solo 14 secondi fra Ceci e Mancini e microscopici 70 centesimi fra Facchin e Graziani. Era proprio il fettucciato – vinto da Graziani – a stabilire la classifica di giornata con Mancini primo davanti a Ceci, Graziani, Facchin, Pietribiasi e Chiesa.


 


Eccezionale la gara di Maurizio Facchin che sta dimostrando di cavarsela davvero bene nel tout terrain, pur non avendo praticamente nessuna esperienza di navigazione. Il pilota trevisano ha ottenuto in entrambe le prove speciali il quarto posto assoluto, guidando benissimo e strabiliando tutti gli altri colleghi. Incredibilmente, nel fettucciato – che dovrebbe essere il suo pane – si è fatto “rubare” due secondi da Graziani che in questo modo ha chiuso la giornata al terzo posto, lasciando il quarto a Facchin.


 


Combattutissimo e aperto il Campionato: Mancini e Graziani hanno un solo punto di distacco. Graziani è in testa con 86 punti contro gli 85 di Mancini, mentre dietro di loro c’è Paolo Ceci a 71, inseguito da Chiesa a 69.


 


Domani sarà dunque, l’ultimo e decisivo giorno del rally con una tappa di 250 chilometri che riporterà la carovana da Fonni a San Teodoro. Ancora due le prove speciali, la prima di circa 63 km allestita fra i paesi di Fonni e Orgosolo, con punto assistenza nello stesso paese di Orgosolo, la seconda di circa 38 km più veloce, si correrà fra i territori di Buddusò e Ala dei Sardi. A sera, a San Teodoro, serata di gala con premiazione.


 


Scarica qui la classifica aggiornata alla seconda tappa